Secondo il Panel of Tourism Experts il periodo maggio-agosto 2018 è il più ottimistico dell'ultimo decennio per il turismo globale

Nei primi quattro mesi del 2018 gli arrivi turistici internazionali sono cresciuti del 6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. A inizio anno le previsioni dell'Unwto oscillavano infatti tra il 4 e il 5% ma oggi sono state superate, a conferma di un trend in crescita dal 2017.

E ci sono ottime notizie anche per l'Italia nello specifico: il nostro Paese infatti guadagna una posizione e sale al 5° posto nella classifica dei guadagni dal turismo. Dopo USA (211 miliardi di dollari, +2%), Spagna (68 miliardi, +10%), Francia (61 miliardi, +9%), Tailandia (57 miliardi, +13%), c'è infatti l'Italia che nel 2017 ha guadagnato dal turismo 44 miliardi di dollari, con una crescita dell'8%.

"Il turismo internazionale continua a mostrare una crescita significativa a livello mondiale e questo si traduce in creazione di posti di lavoro in molte economie. Questa crescita ci ricorda la necessità di aumentare la nostra capacità di sviluppare e gestire il turismo in modo sostenibile, costruendo destinazioni intelligenti e sfruttando al massimo tecnologia e innovazione"  ha detto Zurab Pololikashvili, segretario generale Unwto.

Regna ovunque il segno più, relativo agli arrivi internazionali nel periodo in esame (gennaio-aprile 2018) con tutte le regioni in crescita. In cima alla classifica delle destinazioni spiccano Asia e Pacifico (+8%) distanziate di un solo punto percentuale dall'Europa (+7%) trainata dalle destinazioni dell'Europa meridionale e mediterranea e dell'Europa occidentale. Crescono anche l'Africa che rimane agganciata al gruppo di punta (+6%) e il Medio Oriente (+ 4%) nonostante le limitate informazioni. Altalenanti le Americhe ma comunque positive (+ 3%). Quest'ultima area infatti beneficia da un lato degli ottimi numeri del Sud America (+8%) ma è frenata anche dal segno meno dei Caraibi (-9%), unica sub-regione a subire un calo negli arrivi complici le conseguenze degli uragani dell'estate 2017.

L'ultimo sondaggio del Panel of Tourism Experts dell'Unwto conferma che la fiducia nel turismo globale resta forte e aggiunge che le prospettive del gruppo per il periodo maggio-agosto 2018 sono tra le più ottimistiche dell'ultimo decennio grazie al sentiment positivo in Africa, Medio Oriente ed Europa.