Si rivolge alle micro, piccole e medie imprese del Matese, che dovranno presentare progetti legati a turismo, sport, natura, archeologia e enogastronomia

Lo sviluppo delle aree interne è uno degli obiettivi da perseguire per la crescita strutturale dei territori. In Molise è stato pubblicato il primo avviso rivolto a 14 Comuni dell’area Matese: Spinete (comune capofila), Bojano, Campochiaro, Cantalupo nel Sannio, Cercepiccola, Colle d’Anchise, Guardiaregia, San Giuliano del Sannio, San Massimo, San Polo Matese, Sepino, Castelpetroso, Roccamandolfi e Santa Maria del Molise.

L’obiettivo è l’utilizzo dei fondi europei per la crescita economica e il miglioramento dei servizi nelle aree di riferimento, con particolare attenzione alle reti di imprese e allo sviluppo turistico dei territori. Tra gli scopi da raggiungere c’è la crescita della competitività del sistema produttivo locale, la promozione dei sistemi di integrazione tra le imprese, in modo particolare quelle operanti nel settore turistico, la riorganizzazione del sistema di accoglienza, la riqualificazione del sistema ricettivo, ponendo l’attenzione sulle tecnologie avanzate, come ad esempio la domotica e la building automation.

I fondi a disposizione sono 594 mila euro e potranno beneficiarne le micro, piccole e medie imprese del Matese, le quali, nei progetti presentati, dovranno prestare particolare attenzione a tematiche legate al turismo sportivo, esperienziale e outdoor, al turismo naturalistico e archeologico e a percorsi di turismo del gusto. Lo sviluppo dell’area passerà attraverso l’implementazione di tecnologie, come ad esempio l’utilizzo di strumenti informativi e di amministrazione per la gestione delle prenotazione e dei servizi turistici, la creazione di piattaforme per acquisti collettivi di beni e servizi, le iniziative di social media marketing e l’ideazione di pacchetti turistici innovativi.

Il Molise ha mostrato particolare interesse per l’utilizzo di fondi comunitari da parte degli enti locali al fine di migliorare il territorio sotto diversi aspetti. Questo avviso è solo il primo di una serie di iniziative volte al potenziamento dei servizi dell’area del Matese. Sta per partire inoltre la co-progettazione per le Aree Interne dell’Alto Molise, il Medio Sannio e Mainarde, con lo scopo di migliorare tra le altre cose anche l’istruzione, la sanità e la mobilità, tutti temi fondamentali per un sano sviluppo del territorio.