fbpx
giovani lavoro

Tra la fiducia di alcuni e lo scetticismo di altri, l'anno appena iniziato sarà sicuramente cruciale per l'Italia, in attesa dell'Esposizione Universale milanese e delle riforme annunciate dalla politica

 

Nelle proiezioni su che anno sarà il 2014 per il turismo, le opinioni sono contrastanti: abbiamo scritto della fiducia degli operatori stranieri, dello scetticismo di Bernabò Bocca e delle promesse di Simonetta Giordani sul decreto valore-turismo e del Jobs Act di Matteo Renzi, dove il turismo insieme alla cultura e al cibo è collocato al primo posto tra i settori su cui sarà disegnato un piano industriale "taylor made" per l'Italia. Il piano renziano è denominato Jobs Act, non solo per l'indole obamiana del sindaco di Firenze (per il presidente americano l'etichetta stava per Jumpstart Our Business Startups), ma perché è volto alla creazione di lavori, plurale, come in jobs. Per comprendere che 2014 sarà per il turismo stiamo preparando un grande questionario che rivolgeremo a opinion leader, operatori e giornalisti del settore in cui proveremo a disegnare un "rendering" dell'anno appena iniziato. Intanto siamo consapevoli che il turismo, la cultura e il marketing del Prodotto Italia siano leve strategiche con cui costruire un rinascimento economico per sollevarsi dalla piaga del triste record del 12,7 % di disoccupazione. Il 2014 è l'anno decisivo, per l'Italia e per il turismo, prima di arrivare al 2015 dell'Expo di Milano (il cui tema "Feeding the Planet-Nutrire il Pianeta" richiama proprio le priorità del Jobs Act), che ci dirà se l'Italia si è rimessa in carreggiata.
Per quanto riguarda il lavoro, buone notizie per i ragazzi arrivano dai grandi tour operator in vista dell'estate 2014. A riportarle è Anna Maria Catano sul Corriere della Sera di venerdì scorso: Club Med e Obiettivo Tropici sono al lavoro per reclutare 1570 ragazzi per formarli come animatori, g.o. (gentils organisateurs). Gli g.o. sono gli abitanti dei villaggi del colosso francese, coloro che si occupano di accogliere gli ospiti, intrattenerli, organizzare gli sport, tenere a bada i figli, recitare negli spettacoli della sera: è un lavoro in cui si impara a relazionarsi, organizzare eventi, essere ambasciatori di un luogo e di un'organizzazione complessa. I requisiti per i ragazzi sono principalmente la grande predisposizione per i rapporti interpersonali e la conoscenza delle lingue straniere: inglese, francese e spagnolo, ma anche russo e cinese. A Kamarina, in Sicilia, sono in corso gli stage di formazione dei ragazzi: Antonio Minichini, responsabile recruitment di Club Med Italia dichiara che per l'estate 2014 saranno assunti 1000 ragazzi: 90 professionalità richieste, 60 gli sport insegnati e praticati nei villaggi italiani. Anche la società pugliese Obiettivo Tropici è al lavoro per reclutare 570 giovani che partiranno nell'estate 2014 verso una delle 72 sedi turistiche a cui sono fornite risorse umane: i contratti offerti dall'agenzia variano tra i 400 e i 1200 € mensili.

Bruno CaprioliIn attesa delle 67 mila persone impiegate nell'EXPO e dei 102 mila che l'esposizione universale porterà a Milano e provincia entro il 2020 (studio della Bocconi commissionato dalla Camera di Commercio di Milano), queste sono le notizie e i numeri che ci auguriamo di dare per tutto il 2014.

 

Bruno Caprioli - Mailander

direttore responsabile Marketingdelterritorio.info

 

(fonte foto)