fbpx

Siglato tra il comune del capoluogo siciliano e Unicredit un protocollo per il turismo congressuale

 

 

Pan – Ormos, tutto porto è l'etimologia di Palermo, punto nodale, culturale ed economico tra l'Europa e il Mar Mediterraneo. La città è stata invasa nei secoli da Greci, Fenici, Romani, Bizantini, Arabi che ne hanno lasciato magnifiche testimonianze come i castelli della Zisa e del Maredolce, che l'hanno trasformata nella misteriosa e magnifica città che è oggi che si sviluppa per le due grandi arterie, via Maqueda e il Cassaro il cui incrocio crea la piazza Quattro Canti di Città.

 

I dati del turismo nel capoluogo della Sicilia, usciti alla fine dell'anno e relativi al 2012, fanno registrare un aumento del 3,2% rispetto all'anno precedente e contano 627.102 arrivi e 1.327.650 presenze. Numeri importanti per una terra di grandi conflitti. Grazie a un accordo tra il comune di Palermo e Unicredit, presto la città potrà contare su una spinta per far crescere i flussi di arrivi per il turismo congressuale. La notizia dell'accordo è stata annunciata ieri dal sindaco palermitano Leoluca Orlando e da Giovanni Chelo, Regional manager dell'Unicredit in Sicilia. Oltre alla costruzione di una rete per il lancio del turismo congressuale in città, l'accordo tra Unicredit e la città di Palermo si occuperà di costruire un incubatore per le start up del territorio che potrebbe vedere la luce ai Cantieri culturali della Zisa e il finanziamento di progetti pubblici e privati a sostegno alle imprese che vogliano espandersi all'estero.

 

"Il protocollo -dichiara Orlando- sarà oggetto di una delibera di giunta. Tra sei mesi ci daremo appuntamento per verificare dove siamo arrivati, quali progetti sono stati portati a termine e quali obbiettivi raggiunti. Da anni Unicredit opera nel campo del finanziamento alle start up,dell'internazionalizzazione e del turismo attraverso il Sicilian Covention Bureau. Sono competenze che ora mettiamo a disposizione a disposizione della cittadinanza".

 

Secoli dopo i popoli delle antichità e oltre alle migliaia di turisti di oggi, centinaia di professionisti si apprestano a salpare nel grande porto siciliano per godersela, discutendo di business e sviluppo.

G.D.

 

LEGGI ANCHE :

Turismo, accordo da 300 milioni tra Unicredit e Confindustria Alberghi

Gianluca Dati - Montalbano porta in Sicilia oltre 800mila turisti

Sicilia: un nuovo turismo fatto di bravi padroni di casa

 

 

(FOTO: Massimo Vitali, Mondello Paddle Boats, 2007)