fbpx

All’apparenza, il Bauen di Buenos Aires è un normale albergo a quattro stelle: la reception, le stanze, le sale per i pasti. I suoi prezzi abbordabili, inoltre, sono un plus gradito dagli ospiti di questo hotel nel centro storico della capitale argentina.

 

Tuttavia, a ben guardare, all’Hotel Bauen qualcosa manca: un proprietario, un’azienda titolare. Il Bauen, infatti, è il primo hotel al mondo a essere completamente autogestito dal personale. Un’autogestione che va avanti da dieci anni, e con ottimi risultati come riporta il Corriere della Sera.

Costruito durante la dittatura dei Generali per ospitare gran parte delle delegazioni sportive presenti ai mondiali di calcio del 1978, e fallito nel 2001 dopo la bancarotta statale, dal 2001 al 2003 l’Hotel Bauen (dove nel 1982 ha soggiornato anche Oriana Fallaci) è stato occupato dai lavoratori. Dopo due anni di lotte, la giustizia argentina riconobbe la cooperativa, che da dieci anni manda avanti l’hotel. Con grande successo.

 

Una mole indistinta di cemento nel centro storico della capitale Argentina nasconde una delle realtà lavorative più sorprendenti del paese sudamericano. Un hotel a 4 stelle, autogestito da dieci anni dai propri lavoratori, al termine di battaglie interminabili. Si tratta dell’Hotel Bauen, costruito sotto la dittatura dei Generali per ospitare gran parte delle delegazioni sportive presenti ai mondiali di calcio del 1978, e fallito nel 2001 dopo la bancarotta statale.

Dal 2001 al 2003 i lavoratori, al posto di andarsene a casa, hanno deciso di occuparlo, dopo avere assistito al suo smantellamento e alla sua completa depredazione da parte degli antichi proprietari. Un duro braccio di ferro tra giustizia e lavoratori ha portato poi alla nascita della cooperativa, che oggi può vantare il quasi perfetto funzionamento della struttura, frutto di tanti sacrifici.

 

(Continua a leggere sul Corriere della Sera)

 

LEGGI ANCHE: Papa Francesco fa bene anche al turismo argentino