fbpx

L’iniziativa si terrà a Bologna dal 22 al 24 novembre e Trenitalia sarà lo sponsor ufficiale, l’obiettivo è valorizzare le eccellenze d’Italia e rendere i luoghi sempre più raggiungibili attraverso il treno

Turismo lento, valorizzazione dei piccoli borghi, esperienze uniche e irripetibili: viaggiare al giorno d’oggi significa entrare in connessione con il territorio, approfondire la cultura dei luoghi visitati, soprattutto se si tratta di piccole realtà. Trenitalia sta mostrando un grande interesse nei confronti della sostenibilità turistica, promuovendo l’utilizzo del trasporto regionale per gli spostamenti anche durante il tempo libero.

Da venerdì 22 a domenica 24 novembre si svolgerà il Festival dei Borghi più belli d’Italia, un evento che promuove e valorizza il meglio del Belpaese. La manifestazione si terrà al FICO Eataly World di Bologna e sarà supportata da Trenitalia, sponsor ufficiale dell’evento. In linea con il Piano Industriale 2019-2023, Ferrovie dello Stato sta puntando al miglioramento dell’esperienza di viaggio, con il potenziamento dei collegamenti in treno non solo verso le grandi città d’arte ma anche verso i centri minori, il tutto per incrementare la destagionalizzazione e per dislocare le scelte dei viaggiatori.

L’evento che si svolgerà nel weekend promuoverà attraverso mostre, degustazioni, musica e incontri la cultura dei piccoli borghi, valorizzando anche i sapori e il folklore, fulcro dell’esperienza turistica. Trenitalia vuole consentire di raggiungere i borghi grazie ai collegamenti ferroviari e per rendere più semplice l’individuazione dei luoghi a portata di treno, ha realizzato il Travel Book che porta alla scoperta di ben 25 destinazioni, tutte in prossimità delle stazioni ferroviarie, collegate da oltre 580 corse giornaliere. Il Travel Book è una guida che permette di conoscere i luoghi più suggestivi del territorio italiano e il Festival dei Borghi più belli d’Italia è un’occasione unica per presentare le eccellenze italiane e avere un assaggio delle meraviglie da conoscere e da vivere, anche grazie al supporto di Trenitalia che grazie ai suoi collegamenti giornalieri rende questi luoghi più accessibili.