fbpx

Il modello nutrizionale made in Calabria sarà protagonista di un evento internazionale, per raccontare al mondo i suoi benefici

L’identità di un territorio è spesso associata ai suoi prodotti tipici, specialmente quelli gastronomici, che ne determinano carattere e valori. La Dieta Mediterranea, patrimonio UNESCO, da sempre rappresenta l’Italia e il modo di vivere degli italiani, un modello nutrizionale unico al mondo, sano e di qualità.

La comunità scientifica internazionale ha riconosciuto nel 1957 l’origine della Dieta Mediterranea a Nicotera, borgo calabrese in provincia di Vibo Valentia, dopo una serie di studi portati avanti da Ancel Keys, biologo e fisiologo statunitense. Oggi la Dieta Mediterranea è un brand per la Calabria e la legge ad essa dedicata, volta alla sua valorizzazione, le consente di essere un marchio identitario della tradizione e della cultura calabrese.

Fino all’11 di novembre questo modello nutrizionale sarà protagonista a Londra, al World Travel Market 2018, come ambasciatore dello stile di vita calabrese, della sua cultura e delle sue eccellenze agroalimentari. La partecipazione a questo importante evento internazionale permetterà al territorio di essere conosciuto e apprezzato grazie ai suoi sapori e alle produzioni enogastronomiche. Durante la manifestazione si svolgerà anche un incontro dal titolo “La Dieta Mediterranea: un patrimonio da salvaguardare e valorizzare. Dal cuore dei borghi calabresi il segreto del buon vivere e della longevità”.

L’esperienza del viaggio passa soprattutto attraverso il gusto e la Calabria in questo senso offre sensazioni ed emozioni uniche ai turisti. Il turismo esperienziale si basa anche sulla lentezza, sui valori della condivisione, sul senso di appartenenza ad una comunità e il cibo diventa elemento essenziale per la coesione e l’accoglienza. Oggi la Dieta Mediterranea, grazie a una serie di azioni e iniziative portate avanti dalla Regione Calabria, è diventata un prodotto turistico di esportazione, un’eccellenza da divulgare e di cui andare fieri. Nell’immaginario collettivo all’estero, l’Italia è la culla dell’arte e della buona cucina, il vivere all’Italiana rappresenta la genuinità, un ideale a cui ambire. Puntare sulla Dieta Mediterranea come prodotto culturale e turistico è un’ottima idea per attrarre i viaggiatori che hanno il desiderio di vivere un’esperienza unica, fatta di autenticità e benessere. Ciò che manca ancora è la consapevolezza del potenziale della Dieta Mediterranea come attrattore, come risorsa con un enorme valore sociale e culturale, oltre ad essere per ovvi motivi una risorsa sostenibile.

debora calomino 180x226

Debora Calomino

Twitter @CalominoDebora