fbpx

Venerdì prossimo la sfida mondiale tra le due nazionali, ma intanto secondo il Global Tourism Monitor Survey il Costa Rica (e non solo) ci batte come destinazione turistica


Joel Campbell, Bryan Ruiz, Randall Brenes, Diego Calvo, Marco Urena, Jorge Luis Pinto. I loro nomi diranno poco, ma tra pochi giorni potrebbero diventarci familiari: sono i nomi degli attaccanti e dell'allenatore del Costa Rica, la nazionale che affronterà l'Italia il 20 giugno nella fase a gironi dei Mondiali di Brasile 2014.
Pur facendo i debiti scongiuri, si può dire che in teoria difficilmente la squadra di Pinto batterà la nostra Nazionale: troppo grande il divario di classe, tradizione, tasso tecnico e anche potenza economica. La stessa valutazione, del resto, si potrebbe ampliare a un confronto tra le due nazioni, e anche in questo caso in teoria dovremmo essere nettamente superiori ai centroamericani.
Eppure, in una recente classifica l'Italia è stata già battuta dal Costa Rica, e addirittura in una graduatoria che riguarda l'interesse turistico mondiale. È stato pubblicato in questi giorni, infatti, il Global Tourism Monitor Survey, un'indagine condotta intervistando 23.000 viaggiatori in 26 Paesi del mondo. A tutti è stato chiesto di dire dove avevano viaggiato negli ultimi 12 mesi e soprattutto qual era la destinazione che, in base alle proprie esperienze, si sentivano di raccomandare agli altri.
E in testa alla classifica mondiale c'è proprio il Costa Rica. Il Paese tropicale ci surclassa quindi nella graduatoria sulle raccomandazioni fatte in base all'esperienza, e non è il solo Stato a batterci. Al secondo posto un'altra sorpresa, l'Austria, e al terzo posto una realtà emergente del turismo globale, Israele.
Curiosamente, al quarto posto c'è un altro Paese la cui Nazionale (a Sudafrica 2010) ci diede una cocente delusione calcistica mondiale, la Nuova Zelanda. Ma al quinto posto, finalmente, ecco l'Italia, che precede Giappone, Croazia, Stati Uniti e Norvegia, prima di un triplice ex aequo al 10° posto: Canada, Grecia e Regno Unito. Volendoci consolare calcisticamente, almeno l'Inghilterra è battuta.
Infine, secondo il sondaggio di BDRC Continental e Associated Global Market Research, nelle ultime posizioni della classifica che interessa 65 Paesi ci sono Bulgaria, Russia, Albania, Cambogia, India, Ucraina, Malesia, Cina, Indonesia e Tunisia.
A livello continentale, l'Europa è quella più desiderata: il 43% degli intervistati è "seriamente intenzionato" a un viaggio verso il Vecchio Continente, contro il 27% di intenzioni verso Asia-Pacifico, 11% Nord America, 6% America Latina e 4% Africa e Medio Oriente.

 

 

ESTRATTO DEL GLOBAL TOURISM SURVEY

REPORT COMPLETO SCARICABILE


LEGGI ANCHE: La classifica della felicità che premia l’Europa (ma non l’Italia)

Italia, un’immagine da 15° posto. Ma si può fare molto di più

Più lavoratori per il Costa Rica, troppi criminali a Durban, Usa in viaggio sulla Route 66