fbpx

+5% la crescita per il turismo nelle festività pasquali secondo un'indagine di Coldiretti

Quasi 11 milioni gli italiani che non rimarranno a casa durante le vacanze pasquali. Secondo l'indagine Ixè di Coldiretti, infatti, saranno oltre 4,1 milioni gli italiani che hanno scelto di trascorrere almeno un giorno di vacanza, in Italia o all'estero, per questa Pasqua 2014 che fa segnare una ripresa del turismo: l'aumento stimato rispetto allo scorso anno è circa del 5%. A questi vanno poi aggiunti i 6,6 milioni di italiani che approfitteranno delle feste per andare a trovare i parenti che vivono in un'altra città o in un'altra regione. "Tra chi ha deciso di fare una vacanza lontano dai parenti sono 2,6 milioni quelli che hanno scelto di restare all'interno dei confini nazionali, che prevalgono sul milione e mezzo di italiani che hanno invece preferito mete all'estero" spiega la Coldiretti.
Nel 2013, anno di ripresa del turismo italiano dopo il calo degli anni precedenti, la Pasqua "bassa" a marzo facilitò il turismo di montagna. Per questa Pasqua "alta" a fine aprile, invece, secondo Coldiretti "torna prepotentemente anche il viaggio a breve raggio da realizzare in giornata per fare una scampagnata, visitare una città d'arte, mete religiose o andare a trovare parenti e amici, magari facendo ricorso al pranzo al sacco preparato accuratamente a casa: il 14% degli italiani non rinuncia infatti alla classica gita fuori porta".

 

LEGGI ANCHE: Pasqua 2013, il turismo italiano torna a crescere

Una Pasqua felice per l'Italia, assicura l'Enit

Pasqua (e non solo) al mare per i volontari di Legambiente