fbpx

A Berlino all’ITB presentata la nuova guida Polyglott sull’Italia: 50 itinerari per i tedeschi innamorati del Bel Paese

Nonostante il web e le reti, le app e i siti, i tablet e gli smarthphone permettano di costruirsi un mosaico di viaggio, con tutte le informazioni su territori e trasporti, strutture ricettive e spettacoli, il turista contemporaneo continua a sostenere il peso del volume di una guida nello zaino di viaggio.  Lo testimoniano sia  un’indagine del gruppo RCS, secondo cui il 44% dei viaggiatori sceglie ancora le guida cartacee come fonte di informazione lungo i sentieri dei suoi itinerari di viaggio, sia la ricerca presentata all’ultimo World Travel Market, da cui emerge che il 59% dei viaggiatori usa guide cartacee, contro il 25% che stampa info dal web e il 20% che usa app. A volte non si passa dalla carta al digitale ma viceversa: RCS pubblica, infatti, una nuova collana in collaborazione con Tripadvisor, portando sulla carta le migliaia di informazioni del grande aggregatore online di informazioni di viaggio.

 

A conferma di  questa tendenza e dell’amore dei tedeschi per l’Italia, all’ITB di Berlino è stata presentata “Bella Italia”, la nuova guida Polyglott, pubblicata dallo gruppo editoriale Travel House Media. La guida si apre con un’immagine d’epoca di una lunga coda di auto ai 1372 m del Brennero, la porta d’Italia per i tedeschi: Amore è il titolo della prefazione che introduce il Bel Paese attraverso cinquanta itinerari tra i luoghi più classici per il turismo tedesco in Italia e quelli meno tradizionali,  arricchiti da consigli su grandi hotel , ristoranti, caffè e i negozi del made in Italy contemporaneo.

 

Si inizia dalle Dolomiti del Sud-Tirolo fino alle Dolomiti friulane, inserite in un itinerario di mete UNESCO nella regione insieme a Aquileia, Cividale del Friuli e il Palù di Livenza. Di qui si scende attraverso lo stivale, dai birrifici di Trieste ai fiori della riviera ligure, tra gli amori della motor valley modenese alle colline del Chianti, dal Vesuvio all’Etna e le Isole e poi le vacanze romane di Audrey Hepburn e Gregory Peck, la Venezia di Mick Jagger. Insomma tutte le strade per trascorrere una deutsche vita nel Paese dei mille campanili. 

 

 

LEGGI ANCHEITB, Berlino apre le porte al mondo con ottimismo

Il turista tedesco contemporaneo continua ad amare l’Italia

ITB di Berlino: l’Italia all’attacco

 

 

(Fonte immagine)