fbpx

Si accenderà sabato 7 dicembre a Gubbio, sulle pendici del monte Ingino, l'albero di Natale più grande del mondo: 19 km di cavi per illuminare più di mille lampadine

L'enorme albero, entrato 22 anni fa nel libro dei Guinness dei Primati, può vantare numeri eccezionali: 450 metri di lunghezza, 950 d'altezza, più di 1040 punti luce al neon collegati da oltre 19 chilometri di cavi elettrici che, attraverso 1350 prese e spine, illuminano 850 lampadine sull'albero e 190 sulla stella cometa, che cambia colore ogni 5 minuti e che misura ben mille metri quadrati.
Un record assoluto per l'albero di Natale che da decenni illumina il monte di Gubbio dal tramonto a tarda notte e che quest'anno sarà attivo fino al prossimo 10 gennaio, visibile a ovest dai monti di Umbertide e a sud dalle colline di Perugia. L'albero natalizio eugubino, che dallo scorso anno funziona anche grazie a un impianto fotovoltaico, regala un colpo d'occhio straordinario al territorio umbro e in particolare alla città medievale di Gubbio, che quest'anno ha voluto omaggiare il mondo del volontariato, della solidarietà e dell'accoglienza affidando la cerimonia ufficiale alla Caritas. Durante l'accensione (ore 18 nella parrocchia della Madonna del Prato), a opera del direttore della Caritas italiana don Francesco Soddu, verranno ricordati anche i quaranta "alberalioli", i volontari che come ogni anno da più di tre mesi lavorano alla sua decorazione e all'installazione.

 

LEGGI ANCHE: I mercatini di Natale, un appuntamento irrinunciabile non solo sulle Alpi