fbpx
Sant'Ambrogio, Cinisello Balsamo

Con i nuovi fondi la Regione Lombardia conferma l’importanza strategica ai fini turistici del patrimonio artistico e architettonico di enti e istituzioni ecclesiastici

Conservare o recuperare beni architettonici che versano in stato di preoccupante degrado e che sono parte integrante del grande patrimonio culturale lombardo è l’obiettivo che si propone la Giunta della Regione Lombardia che su proposta dell'assessore all'Autonomia e Cultura ha deliberato uno stanziamento di 9,8 milioni di euro a favore di Enti ecclesiastici che detengono beni di elevato pregio.

Due sono le linee di intervento previste: 6,6 milioni di euro sono destinati a finanziare i Piani integrati della cultura (Pic) e 3,2 milioni sono destinati a sostenere interventi di valorizzazione dei beni stessi. Nel primo caso sono incoraggiati gli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo di beni immobili o di solo restauro conservativo nel caso di beni mobili.

I Pic sono uno strumento strategico per la valorizzazione del potenziale culturale del territorio nonché rappresentano un ottimo esempio di sinergia pubblico-privato, poiché nascono dalla collaborazione di Regione Lombardia, Fondazione Cariplo e Unioncamere.

Grazie ai Pic si può realizzare l'integrazione tra i suddetti interventi e le attività di valorizzazione dei beni, che vanno dall’installazione di attrezzature per la fruizione degli spazi alla realizzazione di iniziative di promozione educativa e culturale, di spettacolo dal vivo e di attività cinematografiche. E ancora progetti e iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale immateriale, creazione di sistemi informativi per la fruizione dei luoghi/itinerari di visita, azioni di supporto alla comunicazione e di educazione al patrimonio.

riccardo caldara 180x226

Riccardo Caldara

Twitter @riccardocaldara