fbpx

Con una dotazione complessiva di 1,5 milioni di euro, i finanziamenti ai Comuni che hanno aderito al Patto per il Turismo. 300.000 euro per i borghi dell'entroterra

Il buon turismo è correlato alla qualità della vita dei cittadini, alla fruizione dei servizi e a un tessuto urbano gradevole per i residenti. La Regione Liguria ha dato il via a due bandi volti alla riqualificazione ambientale e paesaggistica dei luoghi con una dotazione finanziaria complessiva di 1,5 milioni di euro.

Questi provvedimenti sono rivolti ai Comuni che hanno sottoscritto il Patto per il Turismo e hanno lo scopo di implementare e migliorare l’offerta turistica e l’accoglienza nei territori interessati. Le iniziative di riqualificazione prevedono la rimessa in funzione di aree e percorsi ciclabili, escursionistici e pedonali, in particolare di luoghi di notevole interesse storico e paesaggistico.

I due bandi si basano sulle differenze dei Comuni dal punto di vista geografico e della dimensione. Un bando da 1,2 milioni di euro è rivolto a Comuni che presenteranno progetti con un valore minimo di 120 mila euro, fino ad un massimo di 150 mila euro. Il secondo bando invece ha una dotazione complessiva di 300 mila euro ed è rivolto ai Comuni dell’entroterra ligure al di sotto dei 5000 abitanti. Gli interventi in questo caso dovranno essere più contenuti, con un budget dai 30 mila fino ai 100 mila euro massimo. Il bando dedicato ai piccoli Comuni ha lo scopo di renderli più accoglienti e attrattivi, con interventi di riqualificazione urbana che permettano un miglioramento della qualità della vita in primis dei cittadini. La dotazione finanziaria proviene dal Fondo Strategico Regionale e questi interventi vanno a sommarsi ad altri tre bandi dedicati al turismo: uno per le strutture ricettive, uno per i camping e uno per le imprese, per un totale di cinque bandi.

Da ciò comprendiamo quanto la Regione Liguria sia attenta al settore turistico e lo consideri strategico per la crescita del territorio. Le domande di partecipazione per le MPMI potranno essere presentate a partire dal 20 marzo fino al termine ultimo del 31 maggio 2018.