fbpx

Per promuovere la cooperazione tra le imprese la Puglia presenta un bando volto alla valorizzazione del patrimonio rurale, per uno sviluppo sostenibile e turistico dei territori

Il paesaggio rurale è una delle risorse più autentiche del territorio italiano. Tra le strategie di sviluppo europeo c’è la tutela del paesaggio rurale e lo sviluppo del turismo legato all’agricoltura e alle tradizioni popolari.

La Regione Puglia a tal proposito ha emanato un bando volto alla valorizzazione di questo immenso patrimonio che permetterà di realizzare reti di micro imprese per una crescita sociale, economica e sostenibile. Il bando della sottomisura 16.3 del PSR della Puglia 2014-2020 “Cooperazione tra piccoli operatori per organizzare processi di lavoro in comune e condividere impianti e risorse, nonché per lo sviluppo/commercializzazione del turismo” – Operazione 16.3.2 “Creazione nuove forme di cooperazione per lo sviluppo e/o commercializzazione servizi turistici” ha proprio lo scopo di progettare, realizzare e promuovere pacchetti turistici integrati, favorendo l’aggregazione del tessuto imprenditoriale per migliorare la competitività della Puglia a livello nazionale.

Il bando in questione finanzierà la creazione delle reti di imprese e la promozione delle stesse su vari livelli, attraverso la stampa, la partecipazione a eventi e fiere di settore e attività di incoming. Saranno investiti 1 milione e mezzo di euro per implementare la cultura del fare sistema per essere più forti e più produttivi, valorizzando il paesaggio, promuovendo un turismo lento, l’enogastronomia, la storia, la cultura e le tradizioni popolari. Partire dunque dalle proprie risorse più autentiche e fare rete per essere più competitivi al fine di rendere la Puglia una regione all’avanguardia dal punto di vista del turismo rurale e sostenibile.