fbpx

A marzo prossimo nel territorio abruzzese arriveranno i primi golfisti over 55 dei Paesi aderenti a “Se.Tour”, progetto di turismo senior rivolto agli appassionati di vino e golf. Un trend in crescita che permette di attirare flussi internazionali anche in media e bassa stagione, spiegano dalla Regione

L’Abruzzo si lancia in un nuovo progetto per ampliare la propria attrattività turistica, puntando sugli over 55 europei con passioni ben precise: il golf e il vino, elementi che non mancano certo nel territorio abruzzese, e che consentono anche una sensibile destagionalizzazione dei flussi turistici.
È stato presentato ufficialmente il progetto “Se.Tour - Senior tourism discovering European territories through Golf and Wine”, finanziato nell’ambito del programma europeo Cosme 2014 – 2020, programma che rappresenta un’ottima opportunità per le Pmi del settore turistico in quanto favorisce lo sviluppo di iniziative imprenditoriali che incoraggiano la diversificazione dell’offerta dei prodotti e servizi turistici.
Il progetto nasce con l’obiettivo di migliorare l’offerta turistica in quattro aree geografiche in Italia, Francia, Spagna e Portogallo, valorizzando le destinazioni turistiche meno sviluppate ma dotate di un ricco patrimonio culturale ed enologico e di campi da golf.
La Regione Abruzzo ha partecipato al progetto sin dalla fase di candidatura sostenendo con convinzione questo tipo di iniziative e proponendo il proprio territorio come area pilota per il test dei pacchetti turistici “Golf&Wine” che saranno realizzati nell’ambito delle attività del progetto.
Come informano dalla Regione, dunque, a marzo 2016 l’Abruzzo ospiterà i giocatori di golf provenienti dagli altri Paesi partner del progetto, che soggiorneranno per una settimana in località del territorio abruzzese. “Considerati il trend di crescita positivo dei settori golf e vino, il ruolo rilevante dell’Italia nel turismo internazionale e l’innovatività dell’idea progettuale, la Regione Abruzzo intende sostenere attivamente il progetto, con l’obiettivo di rafforzare l’offerta di turismo transnazionale rivolta ai senior e motivare i viaggiatori di età superiore ai 55 anni a visitare le nostre destinazioni turistiche durante la bassa e media stagione” ha spiegato l’assessore alle Politiche agricole, Dino Pepe. La Regione Abruzzo si è proposta inoltre come area pilota per il test dei pacchetti turistici “Golf&Wine” mettendo a disposizione un territorio caratterizzato dalla presenza di 2 campi da golf e da una forte diffusione della cultura del vino.

 

LEGGI ANCHE: Abruzzo, gioco di squadra per i beni culturali

Abruzzo, 3 milioni di euro per promuovere il vino nel mondo

Abruzzo, il governatore lancia il giorno della gratuità per attirare turisti

Emilia Romagna, 3,85 milioni per le aziende del vino

 

Fonte foto: abruzzonelmondo.net