fbpx

Presentato il progetto di marketing turistico per promuovere la Toscana in Florida attraverso un progetto che collega i porti di Livorno e Miami e le crociere. Al centro del progetto un video degli stessi autori della premiata web serie dell'Elba


La Florida e la Toscana sono più vicine, tra turismo e istruzione: l'unione tra la Regione italiana e lo Stato USA passa dal mare, e ha come punti di collegamento i porti di Livorno e Miami.
Lunedì, a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, è stato presentato un progetto di marketing e di comunicazione turistica per promuovere la Toscana negli Stati Uniti: le “porte d'accesso” del progetto sono le crociere, con i porti di Livorno e Miami, e gli enti preposti sono Regione, attraverso Toscana Promozione, e Porto di Livorno 2000.
Presentata anche un'iniziativa di interscambio culturale tra le scuole toscane e quella della Florida. Sono intervenuti gli assessori all'istruzione Cristina Grieco e al turismo Stefano Ciuoffo, il responsabile settore turismo di Toscana Promozione Alberto Peruzzini, il presidente di Porto di Livorno 2000 e segretario generale dell'Autorità Portuale Massimo Provinciali e la fondatrice e direttrice artistica del Roma Web Festival Janet De Nardis.

Al centro del progetto il cortometraggio dal titolo “Alice's adventure in Tuscany”, prodotto dai livornesi I Licaoni, gli stessi della pluri-premiata web serie turistica sul bicentenario di Napoleone all'Isola d'Elba. “Alice's adventure in Tuscany” è un video che racconta l'Italia, e in particolare la Toscana, con una storia surreale in cui protagonista è una famiglia americana in partenza, in crociera, da Miami verso Livorno.
Il video, già proiettato a marzo nel corso di un galà presso il Porto Passeggeri di Miami e selezionato a fine settembre all'interno del Roma Web Festival, sarà riproposto il prossimo 24 ottobre sempre a Miami, quando Porto e Regione, sempre attraverso Toscana Promozione, saranno ospitati all'interno del “Week-end Italia”, evento dedicato all'Italia presso il Coral Gables Museum.

Sfruttando il messaggio storico-culturale presente nel video, ma anche la sua natura comunicativa molto adatta ad un pubblico giovanile, è stato deciso di allargare il progetto anche nell'ambito della formazione interculturale. “Alice's adventure in Tuscany”, spiegano dalla Regione, verrà perciò diffuso negli Istituti Superiori ed Università della Florida che studiano l'italiano e negli istituti scolastici di Livorno e toscani.

"Partiamo da un progetto complessivo di marketing turistico per arrivare ad un gemellaggio Toscana-Usa, a livello di scuole superiori ed università. Abbiamo chiamato questo allargamento del progetto 'Ten to ten', perché prevede scambi tra le scuole delle dieci province toscane e altrettante scuole della Florida dove si studia l'italiano, partendo dalle high school per arrivare alle università. Un'ottima opportunità di crescita e di scambio per tanti ragazzi toscani" ha spiegato l'assessore regionale all'Istruzione, Cristina Grieco.

"Comunicare in modo efficace e diretto ma anche vivace ed innovativo, attraverso una sollecitazione che attrae, che offre conoscenza. È quello che abbiamo fatto con questo progetto. La Toscana ha un patrimonio immenso da comunicare, farlo con queste modalità diventa fondamentale per trasformare un prodotto in ricchezza. L'esperienza che stiamo cercando di costruire insieme va in questa direzione, con l'obiettivo di fare di Livorno una porta d'accesso verso la Toscana del traffico crocieristico. Dobbiamo cercare di mettere a sistema questa opportunità perché significa conquistare una fetta di domanda turistica nuova per la Toscana. In questo modo investiamo sulla conoscenza, sullo scambio interculturale giovanile per costruire oggi gli utenti di domani" ha commentato l'assessore al Turismo Stefano Ciuoffo.

Il giro d'affari generato dal traffico croceristico a Livorno, ha detto Provinciali, si attesta sui 20 milioni di euro l'anno: "Dopo la flessione 2013 abbiamo ripreso un trend crescente, toccando quest'anno quota 720.000 passeggeri. Nel 2016 ne prevediamo 800.000, avvicinandosi a quel milione che rappresenta la soglia minima cui deve aspirare il porto di Livorno".

LEGGI ANCHE: Il turismo come medium per i "prosumers": l'esempio elbano alla Social Media Week

Isola d'Elba, arriva la web serie napoleonica

Toscana, il governatore lancia 3 video per russi, cinesi e arabi

La Sardegna scommette sulle crociere. E gli arrivi sono alle stelle

 

Fonte foto: portolivorno2000.it