fbpx

Creare reti e raggruppamenti tra imprese, rivitalizzare i territori costieri dedicati e destagionalizzare i flussi: questi i tre obiettivi del bando promosso dalla Regione Sardegna per il turismo nautico, con fondi stanziati pari a 950.000 euro


Quasi un milione di euro, precisamente 950.000: sono le risorse destinate da Regione Sardegna al finanziamento del bando sugli aiuti per lo sviluppo del prodotto tematico "turismo nautico".
L'intervento attuativo della linea 4.2.4.d del Po Fesr, spiegano dalla Regione, prevede la concessione di aiuti in regime de minimis finalizzati a promuovere lo sviluppo del prodotto turistico tematico "turismo nautico della Sardegna".
Le finalità del bando sono sostanzialmente tre: consolidare, sviluppare e creare reti o raggruppamenti tra imprese operanti nel settore del turismo nautico, secondo una logica di offerta complessiva dei servizi strutturata attraverso la previsione di punteggi premiali; rivitalizzare gli ambiti territoriali costieri nei quali sono localizzate le attività dedicate alla nautica da diporto; destagionalizzare la domanda, ovvero incrementare i flussi turistici nei periodi di media e bassa stagione, innalzando il tasso di utilizzazione dei servizi offerti.

Due le tipologie di intervento ammesse dalla Regione Sardegna:
- linea A – Sostegno alla creazione e sviluppo di raggruppamenti di imprese operanti nell'ambito del turismo nautico: i raggruppamenti possono essere composti sia da imprese turistiche, "beneficiari", sia da imprese operanti in altri ambiti economici, "partner non beneficiari", la cui partecipazione attiva al programma d'investimento costituisce elemento di valutazione premiale della proposta. I raggruppamenti dovranno proporre un "progetto di aggregazione" consistente in un programma organico di interventi, aventi obiettivi coerenti con la finalità di sviluppo del Prodotto turistico nautico della Sardegna;
- linea B – Progetti di potenziamento e adeguamento delle strutture e dei servizi delle imprese operanti nell'ambito del "Turismo nautico". Le imprese turistiche sono i "beneficiari". Le singole imprese dovranno proporre un "progetto di potenziamento e adeguamento" delle proprie strutture e dei servizi turistici offerti idoneo ad incrementare la loro competitività in funzione delle specificità del Prodotto turistico tematico "Turismo nautico" della Sardegna.
Per maggiori informazioni, il bando è disponibile sul sito della Regione sarda: http://www.regione.sardegna.it/j/v/1725?s=1&v=9&c=389&c1=1285&id=47226