fbpx

Dalla città dell'amore all'Europa per i finanziamenti alle Pmi: Provincia e Camera di Commercio di Terni si rivolgono alla Commissione europea per eventi valentiniani, turismo esperienziale e sui temi di Expo Milano


Sviluppo e promozione degli eventi valentiniani (i festeggiamenti ufficiali del mese di febbraio in onore a San Valentino patrono della città e degli innamorati), turismo emozionale e delle esperienze, turismo legato ai giovani e ai meno giovani, alla salute e al cibo della cultura mediterranea, all'enogastronomia e alle occasioni di nuova imprenditorialità.
Con questi gli obiettivi la Camera di Commercio e la Provincia di Terni hanno presentato tre progetti alla Commissione europea nell'ambito del programma Cosme (Competitiveness of Enterprises and Small and Medium-sized Enterprises) finalizzato a migliorare l'accesso ai finanziamenti per le piccole e medie imprese.
Le misure, spiega una nota della Provincia umbra, riguardano dunque il venture capital, o prestito a complemento dei programmi finanziari a livello nazionale, l'agevolazione dell'accesso ai mercati dell'Unione europea e del resto del mondo, e la promozione dell'imprenditorialità e della cultura di impresa, sviluppando abilità e attitudini in particolare tra nuovi imprenditori, giovani e donne. Altro obiettivo dichiarato dei progetti è quello legato alla promozione del territorio attraverso la diffusione dei prodotti turistici a Expo 2015.
I progetti nascono dalla collaborazione tra ufficio Europa della Provincia di Terni, servizio promozione e informazione economica della Camera di Commercio, Isnart (organismo dell'Unione delle Camere di commercio d'Italia) e Rete Europa 2020 che ha supportato, attraverso gli iscritti all'albo provinciale di esperti e collaboratori a titolo gratuito nel campo delle politiche europee, le due istituzioni nella formulazione dell'idea progettuale, del progetto e nella costruzione del partenariato europeo.
"Con questi tre progetti abbiamo voluto dare vita ad una nuova collaborazione fra le due istituzioni partendo da un tema importante come quello dello sviluppo turistico che può essere volano per uno sviluppo sostenibile del nostro territorio, utilizzando gli strumenti e le opportunità che l'Europa ci offre" hanno dichiarato in una nota congiunta il presidente della Provincia Leopoldo Di Girolamo e il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Flamini.
Al progetto europeo, oltre alla Provincia ternana, partecipano enti e soggetti di Spagna, Polonia, Francia, Repubblica Ceca, Bulgaria, Malta, Croazia, Germania, Grecia, Slovacchia e Cipro.

 

LEGGI ANCHE: Turismo sportivo, l'Europa finanzia Terni con 400.000 euro

Terni: acciaierie incerte, meglio il turismo

Provincia di Terni, stage ai giovani per valorizzare luoghi meno conosciuti