fbpx

Sarà presentato il prossimo 19 gennaio a Elmas il progetto Rural Trainer nato per sostenere le idee imprenditoriali, da realizzare nel settore agricolo della Sardegna, con un'attenzione particolare verso il ricambio generazionale del comparto


"Si tratta del primo progetto inserito in un ventaglio di interventi di più ampio respiro, che partiranno nei prossimi mesi a favore di tutto il mondo agricolo isolano. Il Rural Trainer servirà inoltre a testare, e quindi migliorare, gli interventi dell'assessorato per favorire la nascita di nuove imprese agricole e promuovere il potenziamento delle aziende già esistenti" ha spiegato l'assessore dell'Agricoltura e della Riforma agropastorale, Elisabetta Falchi, come riporta una nota ufficiale della Regione.

Il progetto sarà supportato dall'Agenzia agricola Laore, che si occuperà dell'assistenza tecnica, con un sostegno per la stesura del piano di impresa e con servizi di informazione e orientamento sulle opportunità di finanziamento disposte nel Programma di sviluppo rurale (Psr) 2014 - 2020, dedicate agli operatori già presenti e a quelli che inizieranno le attività. "Attraverso questo intervento vogliamo investire sulla cultura d'impresa e la professionalizzazione delle nostre aziende, per migliorare le competenze in ambito manageriale e della progettazione ambientale, favorendo così la nascita di nuovi imprenditori agricoli preparati ad affrontare le sfide delle produzioni agroalimentari del comparto sardo" ha aggiunto l'assessore Falchi. Partiranno dalla prossima settimana una serie di incontri seminariali di orientamento in diversi territori della Regione. Per maggiori informazioni sul progetto, realizzato da Bic Sardegna in collaborazione con Laore, si può consultare il sito internet www.ruraltrainer.it o la pagina Facebook Rural Trainer.

 

LEGGI ANCHE: Tirolo e Trentino Alto Adige insieme per turismo e agricoltura

Lombardia, bando per promuovere l'agricoltura con istituti di cultura