fbpx

Aperto il bando riservato a under 35 laureati in Archeologia. Saranno finanziati progetti di gruppo nell'ambito della ricerca e della tutela dei beni culturali
Dare lavoro a giovani laureati valorizzando il patrimonio culturale del territorio: è l'obiettivo con cui la Valle d'Aosta ha aperto il bando per presentare progetti di specializzazione di gruppo nel settore dei beni culturali. Progetti che saranno finanziati, spiega una nota ufficiale, dal Piano giovani 2013/2015 dell'assessorato delle Attività produttive energia e politiche del lavoro. La scadenza per la presentazione dei progetti è stata fissata per il 10 ottobre.
I progetti di specializzazione di gruppo potranno essere presentati dai giovani che non abbiano compiuto 35 anni di età alla data di presentazione della domanda, che siano disoccupati e soprattutto che siano laureati in archeologia (o lauree equivalenti ai sensi del Decreto Interministeriale del 9 luglio 2009).

La Val d'Aosta intende quindi favorire le attività di ricerca in un settore cruciale come quello dei beni culturali e del patrimonio storico archeologico, creando al contempo opportunità di inserimento lavorativo per i giovani laureati e promuovendo la mobilità e l'integrazione nel mercato del lavoro, fornendo contestualmente al patrimonio culturale ulteriori elementi scientifici al fine di incrementarne la competitività.


Bando completo, domanda di ammissione e presentazione del progetto a questo link
http://www.regione.vda.it/cultura/patrimonio/siti_archeologici/borse/default_i.aspx

 

LEGGI ANCHE: Valle d'Aosta, il turismo in crisi potrebbe riprendere nel 2014

Provincia di Terni, stage ai giovani per valorizzare luoghi meno conosciuti

Salvatore Settis: "Affidiamo ai giovani la gestione del patrimonio culturale"

Basilicata, ospitalità ai giovani in cambio di creatività