fbpx

 

 

Queen Elizabeth annuncia l'incontro con Papa Francesco a Roma , mentre Londra si ferma per lo sciopero del Tube. In Russia centinaia di studenti praticano il Turismo Educativo per poter accedere alle università; dall'America, un'inchiesta sulle compagnie aeree e sulla Blue Jet Airlines la cui politica di "dare un posto ai passeggeri che lo acquistano", non paga. 

 

guardian testatina

 

Il prossimo 4 aprile la regina Elisabetta accompagnata da suo marito, il Duca di Edimburgo, sarà a Roma dove per la prima volta incontrerà Papa Francesco: è il primo incontro tra il capo della chiesa anglicana e il capo della chiesa cattolica dal 2010, quando l’emerito Benedetto XIII visitò l’Inghilterra. Nel dare la notizia, il Guardian racconta come il  regno di Queen Elizabeth ha segnato il disgelo nella diplomazia tra la Gran Bretagna e la chiesa cattolica: Elisabetta infatti fu nel 1980 il primo monarca a visitare Roma, in un incontro con  Carol Wojtyla che gli archivi della BBC definisco “affettuoso e rilassato”. La febbre per l’appuntamento Regina-Papa sale a Roma: il primo venerdì di aprile  migliaia tra fedeli e fans della corona affolleranno via della Conciliazione per rubare uno scatto e raccogliere un ricordo di questo momento storico.

 

Queen to meet Pope Francis for first time on Vatican visit in April 

 

http://www.theguardian.com/uk-news/2014/feb/04/queen-meet-pope-francis-vatican-april

 

 

 

 

nyt testatina

In Russia, gli studenti, una volta diplomati, devono sostenere l’esame di stato per accedere alle università della Federazione. Dalla sua introduzione nel 2009 gli esami sono sospesi tra severissimi scrutini e l’aumento delle violazioni e della corruzione degli esaminatori. Il New York Times racconta il fenomeno del “Turismo Educativo”: nella repubblica del Dagestan, sul Mar Caspio, più di 1500 studenti si sono trasferiti dalla capitale verso comuni rurali per incontrare esaminatori più rilassati e meno intransigenti.

 

Dagestan, a Leader in "Education Tourism"

 

http://www.nytimes.com/2014/02/03/world/europe/dagestan-a-leader-in-education-tourism.html

 

bloomberg

 

La compagnia low cost americana, la Jet Blue Airlines, che vola internamente negli Stati Uniti e in America centrale, è tra le poche compagnie aeree che, per politica aziendale non pratica l’overbooking, cioè non vende più biglietti dei posti a sedere su un aereo, per poi approfittare e rimpiazzare chi perde gli aerei con viaggiatori dell’ultimo minuto. Bloomberg Business week descrive lo scenario delle politiche delle compagnia aeree americane e spiega perché la scelta nobile di Jet Blue non paga, anzi.

 

JetBlue Never Bumps Passengers. Maybe It Should 

http://www.businessweek.com/articles/2014-02-05/jetblue-almost-never-bumps-passengers-and-thats-bad-for-business

independent testatina

Entro il 2015, i bigliettai dell’undergorund londinese saranno sostituiti dalle macchine e faranno perdere 900 posti di lavoro: i sindacati inglesi dei trasporti hanno indetto uno sciopero di 48 ore e hanno chiuso il Tube, sulle cui 11 linee sono effettuati 3 milioni e mezzo di viaggi: il servizio dei bus è stato potenziato, ma non ha evitato il caos nella city. 

 

Tube Strike 2014:Travel chaos as industrial action over ticket office closures hits underground services in London 

http://www.independent.co.uk/news/uk/home-news/tube-strike-travel-chaos-for-millions-as-industrial-action-over-ticket-office-closures-hits-underground-services-in-london-9108226.html