fbpx

6,6 milioni di persone e 59,08 miliardi di euro: sono i numeri dei turisti stranieri in Spagna nel 2013, che parlano di una crescita del 9,6% rispetto all'anno precedente.


Rambla BarcelonaLe statistiche, a cura di Egatur, sono state pubblicate oggi dal ministero dell'Industria, energia e turismo spagnolo, e segnalano il massimo storico finora registrato dal Paese iberico.
A livello regionale, spiegano dalla Spagna, la destinazione turistica più visitata è stata la Catalogna, dove la spesa è stata di 14,02 miliardi di euro, il 23,7% del totale (+13,4% rispetto al 2012). Dietro la regione di Barcellona, i territori più visitati dai turisti sono stati i due arcipelaghi principali, vale a dire le Canarie e le Baleari.
Complessivamente, la spesa media per turista è aumentata del 3,7% rispetto al 2012, toccando quota 976 euro, mentre la spesa media giornaliera è di 109 euro (l'aumento in questo caso è del 3,3%). Guardando invece alla nazionalità dei turisti provenienti dall'estero, i dati spagnoli vedono in testa i viaggiatori britannici, che hanno speso 12,02 miliardi di euro, il 20,3% del totale (con un incremento del 7,8% rispetto all'anno precedente). Al secondo posto i turisti tedeschi, che hanno speso 9,72 miliardi di euro (16,5% del totale, aumento del 7,9%), i francesi con 5,92 miliardi di euro (+17,9%) e i turisti provenienti dai Paesi nordici, con 5,725 miliardi di euro (+19,4%).
Solo nel mese di dicembre 2013, infine, la spesa dei turisti internazionali in Spagna ha raggiunto la cifra di 570 milioni di euro, ovvero addirittura il 28,4% in più rispetto al dicembre 2012.

 

GUARDA IL REPORT DI EGATUR: http://www.iet.tourspain.es/es-ES/estadisticas/egatur/Mensuales/Nota%20de%20coyuntura%20de%20Egatur.%20Diciembre%202013.pdf

 

LEGGI ANCHE: Valentina Dell'Orto - Fitur 2014, ottimismo moderato in Spagna

Spagna, Fitur 2014 si apre all'insegna dell'ottimismo

Spagna: turisti stranieri trainano ripresa. Nel 2013 48,8 milioni di arrivi

 


(Nell'immagine, la Rambla di Barcellona. Fonte foto)