fbpx

Una ricerca di un istituto americano indica le metropoli con il miglior servizio di condivisione delle biciclette. Per l'Europa Barcellona, Lione e Parigi
Italia grande assente, non proprio a sorpresa, nell'elenco delle città leader mondiali del bike sharing.

Secondo lo studio incluso nella prima guida "The bike share planning guide", elaborato dall'Institute for transportation and development policy (Itdp) di New York, le 7 città mondiali con il più alto tasso di penetrazione del sistema di condivisione di biciclette in area urbana sono infatti Barcellona, Lione, Città del Messico, Montreal, New York, Parigi e Rio de Janeiro.
La ricerca è stata condotta includendo 400 città di tutto il mondo nelle quali si stanno mettendo in pratica sistemi per implementare i servizi di bike sharing, ed è stata inserita nella guida edita dall'Itdp, contenente le best practices adottate nelle città che offrono questo tipo di servizio ai cittadini.

 

Un servizio, come affermano gli autori della guida, "di cui c'è moltissimo bisogno nelle città". "Un sistema ideale per migliorare lo stato dell'ambiente e ridurre il numero di miglia percorsi in automobile. Ad esempio i 22.000 membri del car sharing di Washington hanno ridotto il numero di miglia fatti in auto di 4,4 milioni all'anno e molti studi dimostrano che 20 minuti di bicicletta al giorno hanno un impatto significativo sulla salute mentale e fisica" spiega Colin Hughes, direttore del National policy and project evaluation dell'Itdp. In Italia alcune grandi città (come Roma, Torino, Milano) hanno adottato servizi di bike sharing, ma per diventare una best practice a livello mondiale c'è ancora da pedalare, appunto.

Dello studio condotto dall'Institute for transportation and development policy (Itdp) di New York parla la Repubblica:

 

 

SONO Barcellona, Lione, Città del Messico, Montreal, New York, Parigi e Rio de Janeiro le 7 città che possono vantare il più alto tasso di penetrazione del sistema di 'bikesharing', la condivisione di biciclette in area urbana. Lo attesta una ricerca condotta dall'Institute for transportation and development policy (Itdp) di New York che ha incluso 400 città di 5 continenti dove si stanno mettendo in pratica sistemi per implementare la condivisione delle biciclette.

 

(Continua a leggere su la Repubblica)

 

 

LEGGI ANCHE: Amsterdam, la “maglia rosa” delle città mondiali

VENTO, la pista cicloturistica è diventata anche un film