fbpx

In occasione della fiera Tabimatsuri a Nagoya, l'ENIT ha intervistato alcuni turisti giapponesi per conoscere interessi e desideri di chi ha sceglie l'Italia per un viaggio

Che cosa attira i giapponesi dell'Italia? Che cosa vogliono vedere e che cosa vogliono vivere i turisti che dal Giappone scelgono di visitare l'Italia? Lo ha chiesto l'Enit direttamente nella terra del Sol Levante. In occasione della fiera Tabimatsuri, svoltasi a Nagoya il 18 e 19 marzo, Enit Tokyo ha intervistato una serie di persone che già sono state in Italia, per chiedere motivazioni della scelta di viaggio, località visitate, che cosa hanno apprezzato di più e quali mete sceglierebbero per un ritorno da turisti nel nostro Paese.

Roma, Venezia, Firenze, Napoli, ma anche Milano, Torino, Lecce, Capri... Le destinazioni indicate dagli intervistati sono quasi tutte quelle "classiche" del viaggio intercontinentale in Italia. Sui motivi dell'amore che i giapponesi provano per l'Italia le risposte portano a varie riflessioni. Cucina ed enogastronomia sono fattori di attrattività molto forte, così come i siti patrimonio dell'umanità UNESCO; ma poi emergono altre indicazioni utili per migliorare il marketing del territorio italiano, che secondo i turisti giapponesi ha tra i suoi punti di forza "il carattere e l'allegria degli italiani". Un elemento importante dell'attrattività nostrana che, al pari dei paesaggi e dei beni culturali, non teme nessuna delocalizzazione.

Ecco il video dell'intervista realizzata da ENIT Tokyo

 

Pietro Martinetti

 

 LEGGI ANCHE: Il turismo italiano si è presentato a Mosca con l’Anno dei Borghi

Capodanno cinese, il video della BBC che spiega l'enorme giro d'affari

Turismo cinese in Italia, accordo tra ENIT e Alibaba