fbpx

Le nostre mamme ce lo dicevano sempre, quand'eravamo piccoli: "Non si dice che una cosa fa schifo: prima la provi, e poi al massimo dici che non ti piace!".
Su Google, digitando "l'Italia fa schifo" si trovano 676.000 risultati. Critiche, proteste, lamentele, espressioni di disprezzo. A volte circostanziate, a volte meno. E tutte in italiano.


Dal 31 marzo, provando una ricerca simile ma più internazionale, si può incappare in una raccolta di "39 ragioni per cui l'Italia è davvero il peggio", in inglese "39 Reasons Why Italy Is Actually The Worst". Autrice di questa raccolta è Marie Telling, redattrice di Buzzfeed, sito statunitense di elenchi e liste e curiosità dalla rete e dal mondo, nonché fonte di ispirazione per molte gallery e notizie nei giornali di tutto il mondo, specie online.
Marie Telling non ha usato l'espressione "Italy sucks", cioè appunto fa schifo: è stata più educata, ma il concetto è quello. Siamo il peggio, davvero il peggio, e ci sono quasi 40 ragioni per dimostrarlo secondo la redattrice statunitense.
Poi, però, basta un click per capire che Marie ha fatto una sorta di pesce d'aprile anticipato. O meglio, che quei 39 motivi stanno a significare che, in realtà, l'Italia è il meglio. Dal Trentino Alto Adige alla Sicilia, da Matera a Como, l'antologia di Buzzfeed mostra le bellezze del nostro Paese con commenti ironici come "questo Paese non ha niente da offrire", "è un insulto per gli occhi", "per non parlare dell'architettura", "fa sbadigliare" e simili.
Certo i problemi ci sono, in Italia, ma questa raccolta di immagini ci fa capire che dovremmo impegnarci tutti ogni giorno per far sì che i motivi per cui il nostro Paese è "il peggio" diventino sempre più numerosi agli occhi del mondo.

 

La raccolta di Marie Telling su Buzzfeed al link http://www.buzzfeed.com/marietelling/39-reasons-why-italy-is-actually-the-worst#.vvo670MdM