fbpx
anywhere travel guide

Si chiama "Anywhere Travel Guide" ed è una guida che contiene consigli per viaggiatori "frastornati" dalla modernità. Consigli come "Cammina finché non vedi qualcosa di giallo"

"Il viaggio e la spontaneità sono cose belle. Insieme possono essere grandiose"
È da quest'idea che nasce "Anywhere Travel Guide", la "guida per qualunque luogo" creata da Magda Lipka Falck ed edita da Chronicle Books, di cui parla il Los Angeles Times.
La guida è composta da 75 cartellini che contengono messaggi creativi, inviti all'azione da provare appunto in qualunque luogo del mondo, al mare, in città o in montagna, d'inverno o d'estate. Una serie di attività da svolgere, "atti di turismo casuale" per entrare in comunione "con l'inaspettato, dove ti porterà il tuo viaggio". Ecco alcuni esempi dei consigli di "Anywhere Travel Guide":
"Inizia a camminare e non fermarti finché non vedi qualcosa di particolarmente giallo"
"Fai collezione di ombre"
"Compra un giornale. Trova una bella frase"
"Guarda dietro di te, guarda sopra di te, guarda sotto di te: questi sono i tuoi dintorni"
"Bevi qualcosa di caldo, poi qualcosa di freddo, poi qualcosa di giallo. Mangia qualcosa di dolce, qualcosa di acido, qualcosa di marrone"

 

Non mancano i consigli da valutare attentamente prima di metterli in pratica. "Sembrerebbero cattive idee, non importa dove le si metta in pratica" dice il LA Times, che cita: "Scegli una persona per strada e fanne la tua guida. Seguilo/la il più a lungo possibile. Guarda la città con i suoi occhi" e "Trova prospettive differenti. Nasconditi in luoghi differenti tutto il giorno – sotto una sedia, dietro un muro, tra gli alberi".
L'obiettivo della guida è di risvegliare fantasia e meraviglia tra i viaggiatori, spesso frastornati tra aeroporti, hotel, smartphone e cuffie. "Ci sono molti modi diversi di viaggiare" affermò l'autrice Magda Lipka Falck quando presentò il suo progetto qualche anno fa "A volte un viaggio ci fa attraversare il mondo, a volte nello spazio profondo e a volte solo dietro l'angolo. A volte c'è un viaggio in corso dentro ciascuno di noi".
L'idea di "Anywhere Travel Guide" è quindi di dare ai turisti di ogni posto prospettive differenti, da sperimentare in qualunque momento. A patto, come spiega il Los Angeles Times, di evitare due conseguenze poco piacevoli: prendersi un pugno da uno sconosciuto o finire in prigione.

 

LEGGI ANCHE: A febbraio la Giornata Internazionale della Guida Turistica

Damir Biuklic: l'importanza delle guide turistiche internazionali

Nasce Wikivoyage, la guida turistica di Wikipedia