fbpx

31 Comuni della Bergamasca riuniti sotto l'insegna di "Gate", programma di turismo rurale ed ecosostenibile. L'assessore regionale ai sindaci coinvolti: "Per vincere la sfida serve il lavoro di squadra"


Sostenibilità, cooperazione, agroalimentare: questi i punti di forza del progetto "Gate", incentrato sul turismo rurale in provincia di Bergamo. "Gli indotti di Expo 2015 sono suddivisi in tre momenti: gli investitori esteri che qui hanno lavorato, investendo un miliardo di euro, i consumi effettuati qui e i capitali investiti per Expo, che poi devono essere capitalizzati. Serve, quindi, un gioco di squadra, non solo per 'giocare', ma anche portare a casa i risultati". L'assessore alla Casa, Housing sociale, Expo 2015 e Internazionalizzazione delle imprese di Regione Lombardia Fabrizio Sala ha incontrato a Pianeta Lombardia (il padiglione regionale all'Esposizione) 31 sindaci della Bergamasca che aderiscono a "Gate" (in inglese porta, ingresso), un progetto che ha l'obiettivo di attrarre turisti e promuovere qualità e nuovi stili di vita sostenibili attraverso la valorizzazione dei prodotti a chilometro zero, delle identità locali, turistiche e culturali del territorio.
Il distretto "Gate", spiegano dalla Regione, nasce dall'aggregazione di 31 Comuni dell'area pedecollinare e della media e bassa Valle Seriana (Seriate - Comune capofila, Albano Sant'Alessandro, Albino, Alzano Lombardo, Bagnatica, Bolgare, Brusaporto, Carobbio degli Angeli, Cenate Sopra e Cenate Sotto, Cene, Chiuduno, Colzate, Costa di Mezzate, Fiorano al Serio, Gazzaniga, Gorlago, Gorle, Montello, Nembro, Orio al Serio, Pedrengo, Pradalunga, Ranica, San Paolo d'Argon, Scanzorosciate, Trescore Balneario, Torre Boldone, Torre de' Roveri, Vertova, Villa di serio) e vede tra i fondatori e partner la Provincia di Bergamo, Confcommercio, Confesercenti, Camera di Commercio, Confindustria, Confartigianato, Coldiretti, Consorzi del vino e aeroporto.
"Dobbiamo far ripartire alla grande il nostro motore economico puntando su chi vuole investire qui: soprattutto aziende delle province cinesi" ha proseguito l'assessore Sala, sottolineando che "per quanto riguarda il turismo, dobbiamo mostrare una Lombardia da scoprire e, per noi lombardi, da riscoprire. Dobbiamo, insomma, fare sinergia. Puntando sulle nostre tante eccellenze dobbiamo arrivare alla capitalizzazione".

 

LEGGI ANCHE: Il valore dell'aggregazione per far crescere la Lombardia e l'Italia

Fare rete tra i Comuni per fare bene alla Provincia: l'appello da Bergamo

Turismo e commercio, mezzo milione di euro dalla Lombardia a Bergamo

A Bergamo una mostra che unisce il cibo e l'archeologia

Lombardia, il turismo passa dalle immagini: 96.000 euro al concorso di foto e video

 

Fonte foto: visual-italy.it