fbpx

Il turismo del benessere è il fulcro del bando annuale promosso dalla Commissione Europea, un progetto che promuove le destinazioni emergenti. Fino al 15 settembre sono aperte le candidature

Benessere e sostenibilità sono due punti cardine del turismo. Al fine di valorizzare le destinazioni turistiche dedite al benessere, fino al 15 settembre è aperto un bando dal titolo “Wellness Destinations in Italy” cofinanziato dalla Commissione Europea. Il bando si rivolge a quei Comuni che vogliono promuovere il territorio focalizzandosi sul turismo del benessere. Il progetto EDEN (European Destination of ExcelleNce) è un'attività che ogni anno viene promossa dalla Commissione Europea con il fine di incentivare la pratica turistica in territori emergenti, con particolare attenzione verso la sostenibilità.

Il tema del 2019 è il benessere e ha l'obiettivo di focalizzare l'interesse verso le destinazioni che implementano attività turistiche, sociali, culturali e ambientali sostenibili. La selezione delle proposte progettuali si divide in due fasi: durante la prima saranno analizzate le domande dei Comuni che si candidano, esse saranno ricevute dal Dipartimento del Turismo e valutate in base a dei modelli. Successivamente esse passeranno al Comitato Nazionale di Valutazione, presieduto dal Dipartimento del Turismo e costituito da ENIT, ANCI e dal Coordinamento Regionale per il Turismo.

Le candidature saranno esaminate in base a criteri europei e nazionali, oltre alla visita diretta nei territori presi in considerazione. Terminato questo iter si procederà alla selezione delle destinazioni EDEN, delle quali una sola sarà la vincitrice, e quattro classificate, che verranno segnalate alla Commissione Europea. Le destinazioni EDEN sono oltre 350, in 27 Paesi europei membri e oggi EDEN rappresenta la rete più grande al mondo per quanto riguarda il turismo sostenibile.

La partecipazione al bando consentirà ai territori candidati di godere di numerosi benefici, a livello europeo, nazionale e locale. Infatti saranno incrementati i flussi turistici, verrà aumentata la visibilità dei territori partecipanti, verrà stimolata la volontà di fare rete tra i vari attori coinvolti, perfezionando le strategie di politica turistica e saranno studiati metodi per destagionalizzare, tenendo sempre presente il tema principale: la sostenibilità. Una serie di effetti moltiplicatori che daranno nuova linfa alle destinazioni turistiche emergenti che punteranno su temi attuali, strettamente connessi alla qualità della vita.