fbpx

Oltre 1500 stabilimenti balneari che aderiscono all'iniziativa che unisce agricoltura, specialità locali e turismo marino

Promuovere il turismo del gusto nel luogo di relax per eccellenza, le spiagge. L'iniziativa messa a punto dal Sindacato Italiano Balneari con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, intende valorizzare i prodotti tipici italiani nei luoghi più frequentati durante la bella stagione.

Si coniuga il classico turismo balneare alle eccellenze enogastronomiche dei territori, puntando quindi sull'esperienza sensoriale legata al gusto. Chef, ristoratori e imprenditori racconteranno attraverso le specialità locali le peculiarità del territorio negli stabilimenti balneari, sempre più punto di riferimento delle famiglie nel periodo estivo. Sono oltre 30 mila le aziende italiane che si occupano di balneazione organizzata, qui si registrano decine di milioni di presenze turistiche nazionali e internazionali ed è per questo che il progetto Tipici da Spiaggia è importante per arricchire l'offerta turistica delle destinazioni.

Gli eventi legati a questa idea per la valorizzazione del territorio sono tre: uno si è già tenuto lo scorso 29 giugno, i prossimi due saranno rispettivamente il 27 luglio e il 31 agosto. Turismo e agricoltura insieme possono diventare un volano per la crescita economica del paese, il territorio viene promosso attraverso le sue produzioni e di conseguenza grazie ai suoi sapori. Secondo il ministro Gian Marco Centinaio ”C'è un'Italia da vedere, mangiare e da bere e la dobbiamo promuovere e far conoscere sia agli italiani che all'estero, anche sotto l'ombrellone”.

 

 

Nell'era in cui il turismo è sempre più legato alle esperienze e all'autenticità dei luoghi, scoprire i sapori sotto l'ombrellone è un'idea originale che permette di offrire momenti culturali, rafforzando l'immagine del made in Italy. La vacanza al mare si arricchisce di contenuti, di spunti di riflessione e di momenti di socializzazione e convivialità.