fbpx

Entro il 2020 nelle città d'arte saranno installate 7000 colonnine di ricarica per le auto elettriche: il primo passo di un'intesa che punta a ridurre inquinamento acustico e atmosferico nelle località turistiche

La consapevolezza dell’importanza della tutela ambientale, della sostenibilità e dell’uso di energia pulita sta diventando sempre più un valore condiviso, sia dalle imprese che dai cittadini. Per fare turismo è necessario muoversi, e per farlo l’utilizzo dell’energia è fondamentale. MiBACT ed Enel hanno firmato a tal proposito un protocollo d’intesa che prevede lo sviluppo dell’uso dell’energia elettrica per la mobilità turistica.

Il provvedimento prevede la realizzazione di una rete infrastrutturale di ricarica elettrica, estesa ai principali luoghi d’arte italiani e alle strutture ricettive. Tutto ciò contribuirà alla riduzione dell’inquinamento acustico e atmosferico e al rafforzamento della competitività del settore turistico in Italia. Entro il 2020 verranno installate 7000 colonnine di ricarica per i veicoli elettrici, e si prevede per il 2022 il raddoppiamento delle stesse, tutte gestite con le più avanzate tecnologie informatiche e controllate da remoto.

Il turismo e la sostenibilità sono ormai due termini che viaggiano insieme, proprio per la connessione che c’è tra i due concetti e il territorio. Le azioni previste per portare avanti il progetto sulla sostenibilità ambientale sono: lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi insieme alle associazioni di categoria, la ricerca e la progettazione di soluzioni replicabili da estendere in tutta Italia e la creazione di sistemi di mobilità urbana nelle aree metropolitane e nelle città considerate maggiormente turistiche.

Dario Franceschini, ministro dei Beni Culturali e del Turismo, ha dichiarato “Non esiste turismo sostenibile senza mobilità sostenibile” proprio per sottolineare l’importanza dello sviluppo del comparto turismo in armonia con la sostenibilità ambientale e l’utilizzo di fonti di energia a emissioni zero. Le azioni previste saranno tutte coerenti con il Piano Strategico del Turismo e con i progetti del Programma attuativo del Turismo. Altro importante obiettivo da raggiungere è aumentare nei cittadini la consapevolezza dei benefici che può portare la diffusione della mobilità elettrica, sensibilizzando a temi come l’inquinamento atmosferico e acustico, problemi che già attanagliano la maggior parte delle città italiane.