fbpx

Nel piccolo Stato incastonato tra Emilia e Romagna il fenomeno turistico che attira più visitatori è Rallylegend, appuntamento fisso dal 200 per gli appassionati di motor sport

San Marino ha circa 32.000 abitanti, ma per un week end all'anno la popolazione triplica grazie a 60.000 visitatori che convergono verso il Titano da ogni parte del mondo con un obiettivo ben preciso: partecipare a Rallylegend.
Dal 2003, ogni anno a ottobre Rallylegend riunisce gli appassionati di motorismo e di rally in particolare per un fine settimana in cui vetture e piloti di ieri e di oggi si sfidano in prove di regolarità e velocità tra i colli di San Marino. E dal 2003 ogni anno Rallylegend rappresenta l'evento più seguito e più ricco per il turismo sammarinese. Ricco di appuntamenti, emozioni, macchine e sportivi, ma ricco anche per l'impatto economico che viene generato sul territorio e che viene messo a bilancio dal governo sammarinese.

I numeri di Rallylegend parlano chiaro: 60.000 spettatori da ogni parte del mondo, 160 equipaggi (limite massimo dei partecipanti, ma coloro che cercano di iscriversi sono ben di più), circa 300 accrediti media da 23 nazioni (Europa, ma anche Giappone, Messico e Russia). Gli equipaggi arrivano invece da 15 Paesi, compresi Uruguay, Argentina e Antigua, nazione che si è da poco associata alla FIA e che si è presentata a Rallylegend con l'equipaggio femminile composto da Elisa Abraham e Shirley Falcone, figlia dell'ambasciatore Carlo Falcone.

 


Tra i nomi noti dei partecipanti all'evento sammarinese, sia in gara sia come "legend star", ci sono personaggi come Graziano Rossi, campione del passato e papà di Valentino, Hayden Paddon con il navigatore John Kennard a rappresentare il team rally ufficiale di Hyundai che ha vinto l'ultimo rally di Argentina ed è quarto nel mondiale. E poi ancora Gustavo Trelles e Jorge del Buono, il campionissimo Miki Biasion, Marcus Gronholm, Russel Brookes, Jim Mc Rae, Juha Kankunnen, Jilles Panizzi, Armin Schwarz, Allister Mc Rae, Andrea Navarra, Piero Longhi, Lucky, Pedro, Totò Riolo e molti altri campioni che attirano a San Marino un esercito di visitatori e appassionati. Con relativo indotto milionario sul territorio.