fbpx

Il presidente di Federcongressi&eventi si rivolge alle istituzioni perché sostengano un comparto cruciale per l'economia italiana alla vigilia di Expo
"La politica deve operare al nostro fianco nell'interesse di un'industria potenzialmente in grado, alla vigilia dell'anno di Expo, di rilanciare l'economia della nazione intera" è con queste parole che Mario Buscema, presidente di Federcongressi&eventi, ha rivolto l'appello del settore alle istituzioni politiche italiane.
"L'attenzione del ministro dei Beni culturali e del turismo Dario Franceschini è un punto di partenza di un serio rilancio del comparto congressuale" ha proseguito il presidente dell'Associazione nazionale che rappresenta unitariamente le imprese pubbliche e private e i professionisti che svolgono attività connesse con il settore dei congressi, convegni, seminari ed eventi aggregativi, di incentivazione e di comunicazione (che con formula inglese si definisce con l'acronimo MICE Meetings, incentives, conferencing, exhibitions). "Esprimo apprezzamento" ha aggiunto Buscema "per la sollecitudine con cui il commissario straordinario dell'Enit, Cristiano Radaelli, ha pianificato la ristrutturazione dell'Enit, partner fondamentale per la promozione dell'Italia all'estero". "Peraltro, ricordo ancora una volta che proprio grazie all'iniziativa di Enit è stato possibile riunire intorno allo stesso tavolo le Regioni e le principali associazioni di categoria che hanno interessi nel comparto congressuale" ha spiegato Buscema.
"Proprio intorno a questo tavolo è nata ed è stata condivisa l'idea di far nascere il Convention Bureau Italia, completamente privato. Federcongressi&eventi guarda con fiducia a che queste dichiarazioni siano seguite da fatti concreti" ha poi sollecitato il presidente, che in conclusione ha affermato: "Finalmente abbiamo un Convention Bureau nazionale in grado di esprimere il meglio della strategia e dell'expertise non solo del nostro comparto ma anche di quelli turistici a esso affini".

 

LEGGI ANCHE: Come sta il turismo congressuale in tutto il mondo?

Turismo in Lombardia, aspettando Expo più fiducia degli imprenditori nel 2014