fbpx

Premiato il parco dei divertimenti sul Lago di Garda, capace di garantire il 10% delle presenze turistiche sul territorio


È forse IL parco dei divertimenti per antonomasia, quello più noto e quello più frequentato. E ora, a 29 anni dall'apertura, per Gardaland arriva anche il riconoscimento come parco dell'anno. Il premio è stato attribuito alla grande cittadella del divertimento sulla sponda veronese del lago di Garda in occasione della consegna dei Parksmania Awards 2014 a Rainbow MagicLand a Valmontone (Roma), ovvero nella sede di un altro importantissimo parco dei divertimenti.
I premi sono assegnati dal 2000 da Parksmania.it – la prima testata giornalistica online italiana dedicata ai Parchi Divertimento – alle realtà, italiane ed europee, che si sono maggiormente distinte nel settore dell'amusement durante la stagione per specifiche iniziative. "Gardaland si conferma ai vertici di categoria per il mercato italiano grazie all'apprezzata novità 'Prezzemolo Land', alla qualità dei servizi offerti, alla professionalità del personale, alla cura dei particolari scenografici e alla completa e accattivante offerta sul fronte della ristorazione. Tutti fattori che, mai come quest'anno, sono stati particolarmente apprezzati dagli ospiti" è stata la motivazione ufficiale nell'attribuire il premio ritirato da Aldo Maria Vigevani, ad di Gardaland, che ha sottolineato che il titolo "oltre un riconoscimento al lavoro svolto dai Parchi durante la stagione è anche un importante indicatore del gradimento del pubblico".
Gardaland, inaugurato nel luglio 1975 su un'area affacciata sul lago di Garda, a cavallo tra i comuni di Castelnuovo del Garda e Lazise, in provincia di Verona. Al suo interno, oltre alle decine di giostre e attrazioni, ci sono bar, ristoranti e attività commerciali. Secondo uno studio di qualche anno fa, circa un terzo dei visitatori di Gardaland è composto da turisti che oltre al parco visitano il Lago. In base a questa tesi, le presenze turistiche sul territorio sono circa 2 milioni l'anno, vale a dire il 10% del totale di presenze turistiche.

 

LEGGI ANCHE: La ragazza con l'orecchino... d'oro: indotto milionario per la mostra a Bologna

Stones a Roma: soldi, indotto e rock 'n' roll