fbpx

11 elementi più uno che li mette tutti insieme per rappresentare nel mondo un fiore all'occhiello dell'Italia: no, non è la Nazionale di calcio di Prandelli ai mondiali di Brasile 2014, ma la mascotte di Expo 2015, ancora senza un nome, o meglio senza 12 nomi, che dovranno essere scelti dai bambini italiani di età compresa tra i 4 e i 14 anni.

 

È stata Disney Italia a dare, invece, forma e colori ai simboli dell'Esposizione Universale di Milano; in linea con il tema "Nutrire il pianeta, energia per la vita" gli elementi di partenza sono, infatti, 11 alimenti provenienti da tutto il mondo: l'aglio, l'anguria, l'arancia, la banana, il fico, il mais, il mango, la mela, la melagrana, la pera e i ravanelli. Tutti insieme vanno a comporre la mascotte ufficiale, un volto sorridente che richiama i quadri del pittore cinquecentesco Arcimboldo.
Disney Italia ha vinto una gara lanciata da Expo 2015 Spa per lo sviluppo, la promozione e la commercializzazione della proprietà intellettuale delle mascotte, destinate a essere riprodotte (e in vendita da Natale 2014) su magliette, cappellini, tazze e tutti i gadget più classici, ma che potrebbero anche diventare le protagoniste di qualche cartone animato disneyano. Per il merchandising, il giro d'affari potrebbe arrivare a quota 150 milioni di euro, con un incasso stimato per la società organizzatrice dell'Expo compreso tra i 5 e i 10 milioni di euro.
Domenica 15 dicembre, al Teatro Franco Parenti di Milano, le mascotte sono state presentate davanti a una platea di giovanissimi. Due attori della compagnia di Andrée Ruth Shammah hanno raccontato ai ragazzi il lungo viaggio di frutti e ortaggi rappresentati, che arrivano da tutto il mondo sulle nostre tavole. Finita la presentazione, è partito quindi il concorso online (che durerà fino al 7 gennaio) aperto a tutti i bambini tra i 4 e i 14 anni per dare il nome a ciascuno degli 11 elementi e soprattutto alla mascotte ufficiale.
"La comunicazione dell'evento si basa anche sul logo che ci accompagna già da un po', su questa mascotte e sull'inno che arriverà. In ogni caso, si tratta di portare un messaggio che trasmetta i nostri valori. Ci siamo trovati completamente d'accordo con questa idea di famiglia, che sottolinea la coralità ma anche la diversità" ha spiegato il commissario unico di Expo, Giuseppe Sala, e il direttore creativo di Disney Italia, Roberto Santillo, chiarisce: "Il tema della diversità è il primo che la mascotte doveva rappresentare".
Chi vincerà il concorso ufficiale, spiega il bando, potrà incontrare il team creativo disneyano che ha lavorato allo sviluppo della mascotte.

 

LEGGI ANCHE: Expo 2015, presentata la partnership con Slow Food

Expo 2015: debutta Explora per un turismo integrato

Il blog per trovare i migliori parchi gioco per bambini in Italia