fbpx
mare porto genova

Una ricerca basata su 40 milioni di tweet rivela che le città più felici sono Genova e Cagliari, e al Sud c'è più felicità che al Nord. A influenzare l'umore degli italiani anche i week end lunghi, Natale e la Festa della mamma

 

Quali sono le città più felici d'Italia? E quelle più tristi? Che cosa influenza la felicità di una comunità? A queste domande prova a rispondere iHappy 2013, la "guida ragionata alla felicità italiana" pubblicata in formato ebook dalla rivista Wired, in occasione della Giornata Internazionale della Felicità (istituita dall'Onu nel 2012) che ricorre il 20 marzo.
Partendo dall'analisi di oltre 40 milioni di messaggi su Twitter raccolti quotidianamente nelle 110 provincie italiane, iHappy 2013 rivela che lo scorso anno gli italiani sono stati complessivamente più felici rispetto al 2012: la voglia di cambiamento e ripresa dopo la crisi pare aver procurato un incremento sensibile della felicità rispetto all'anno precedente. Il livello di iHappy è salito infatti al 60,3% dal 46% del 2012. A livello stagionale, lo scorso inverno (50,2%) (specialmente gennaio e febbraio) è stata la stagione più triste con un indice del 50,2%, valore schizzato al 67,4% a marzo, proprio con l'arrivo della primavera.
Guardando poi al dato geografico, si scopre in primo luogo che le regioni più felici sono Puglia ed Emilia Romagna, con indici intorno al 66%; al capo opposto della classifica, le regioni meno felici sono Lombardia e Veneto, che si fermano al 53%.
Per quanto riguarda le città più felici, a primeggiare è Genova: la provincia capoluogo della Liguria ottiene il primo posto con un 75,5% di tweet felici. Poco più indietro, al secondo posto c'è ancora una città di mare, ovvero Cagliari (75,1%), e il podio si chiude con il 75% di un'altra località della Sardegna, Carbonia. Nella top-ten compaiono anche Parma (quarta con il 72,9%), Bari (settima al 71,7%) e Bologna (71,4%), che nel 2012 si era posizionata seconda mentre quest'anno si ferma al decimo posto.
Bologna, del resto, è ancora un'isola felice tra le grandi città, mentre molto più distaccate, e molto meno felici, sono Firenze, al 65° posto col 58,2% di tweet felici, Roma (86esima con il 54%), Torino (91° posto), Milano (93°) e Napoli (96°). A livello assoluto, la provincia più triste del 2013 è stata Aosta (44,2%), seguita da Nuoro (45,8%), confermatasi in penultima posizione come nel 2012, Padova (45,9%), Venezia (48%) e Olbia-Tempio (49,5%).
Il miglioramento più netto rispetto al 2012 è stato registrato ad Arezzo, che ha scalato addirittura 77 posizioni in un solo anno. In salita anche Salerno (+71), Taranto (+66), Livorno (+55) e Reggio Calabria, che guadagna 52 posizioni risalendo fino al 16° posto. A peggiorare sono state invece Brescia (-87 posizioni), Monza, Como, Agrigento e Vicenza.
Sempre dall'analisi dei tweet, iHappy 2013 illustra anche le ragioni del sentimento di felicità. Si scopre così che di lunedì (59,2%) siamo tutti più tristi (e su questo poche sorprese), mentre i giorni più felici sono il sabato (anche qui comprensibilmente), ma anche martedì e giovedì. La felicità cresce sensibilmente nei giorni di festa (+1,8%), ma solo quando la festività non cade nel week-end, altrimenti il mancato giorno di festa aggiuntiva diventa un "ponte sprecato". Le festività più liete sono il Natale (iHappy +14,3%), ma anche la festa della mamma (+11,1%), e lo stesso vale per il giorno che precede la busta paga (un effetto temporaneo, spiega l'ebook, che scompare il giorno effettivo in cui si ottiene lo stipendio e si iniziano a fare i conti).
Oltre all'ora legale, che fa crollare l'indice di felicità di 5 punti, a determinare la contentezza degli italiani è soprattutto la latitudine. In media, infatti, man mano che si procede da Sud a Nord la felicità diminuisce, anche se le province sul mare del Settentrione sono in controtendenza: e se Milano avesse il mare non "sarebbe una piccola Bari" come dice il proverbio popolare, ma avrebbe un tasso di felicità superiore dell'1,3% .
Lo studio sembra quindi confermare che a determinare la felicità delle persone è il luogo in cui si vive, e in particolar modo il suo clima.

 

A questo link l'ebook completo "iHappy 2013"

 

LEGGI ANCHE: Felicità... è andare in vacanza nella natura

"Happy", tutta la grande bellezza italiana nei video virali

Qualità della vita 2013, domina ancora il Trentino Alto Adige

 

Nella foto, il porto di Genova