fbpx

2,6 miliardi di dollari: questi i danni attesi per il turismo thailandese a causa degli scontri che stanno insanguinando il Paese. Intanto Goa si paralizza per una manifestazione dei taxisti, mentre il Nepal si prepara a investire in agricoltura, turismo ed energia

 

 

La crisi politica interna che affligge la Thailandia non accenna a risolversi e si registrano le prime ripercussioni sul turismo, prima risorsa dell'economia del Paese. Nel weekend, a Bangkok e nella regione Trat, violenti attacchi e scontri tra la polizia e i manifestanti hanno provocato tre morti e decine di feriti. Mentre la premier Shinawatra ha dichiarato che non tollererà il terrorismo e il leader dell'opposizione ha invitato a seguire la via della protesta pacifica, la TAT (Tourism Authority of Thailand) ha calcolato che, nel primo semestre del 2014, il danno finanziario della crisi politica ammonterà a 2,6 miliardi di dollari con 900 mila turisti in meno rispetto all'anno precedente. Numerosi hotel e strutture ricettive nella regione della capitale, a Pattaya e nelle principali destinazioni turistiche hanno registrato un calo del 30% nell'occupazione media delle stanze a causa dei travel alert diffusi dai tour operator di almeno 45 paesi compresi i forti mercati di Stati Uniti, Canada, UK, Francia, Germania, Giappone. Allo stesso tempo la Thai Airways, la Singapore Airlines e numerose grandi compagnie hanno tagliato numerosi voli su Bangkok a causa di una forte diminuzione delle richieste.

Thailand Tourism Faces $2.7 Billion Loss Amid Unrest
http://www.ibtimes.com/thailand-tourism-faces-27-billion-loss-amid-unrest-1557412

 

 

Giornata nera per il turismo a Goa, India. Nella regione affacciata sull'Oceano Indiano, un paradiso celebre per essere stato per decenni miraggio e luogo di pellegrinaggio di hippy e culture alternative, lunedì è stata una giornata di passione. I professionisti del settore turistico si sono scagliati contro i taxisti che scioperando hanno mandato in tilt il trasporto via mare e via terra. Il presidente del TTAG, Travel and tourism association of Goa, ha dichiarato che i taxisti si sono mossi in massa e che ha ricevuto testimonianze di turisti e impiegati dei tour operator di essere stati scherniti e derisi dai manifestanti, senza ricevere alcun supporto o solidarietà dalle forze dell'ordine né dall'autorità pubblica. Il leader del TTAG teme che questi comportamenti possano macchiare l'immagine di Goa e gli stakeholder dell'industria turistica temono che i tour operator possano allontanarsi dalla regione.

It's a black day for Goa tourism: Travel and tourism body
http://timesofindia.indiatimes.com/city/goa/Its-a-black-day-for-Goa-tourism-Travel-and-tourism-body/articleshow/30963809.cms?cfmid=14000000

 

Lunedì si è aperto a Kathmandu il Nepal Economic Summit, un forum di tre giorni organizzato dalle camere di commercio e dell'industria nepalese allo scopo di attrarre investimenti nei settori dell'agricoltura, del turismo e dell'energia. Il ministro dello sviluppo economico ha dichiarato che investire nei tre settori strategici deve essere la priorità economia di qui a qualche anno: "La topologia del Nepal è ideale per diverse tipologie di coltivazioni, mentre le bellezze naturali, il mosaico culturale e i luoghi delle avventure e delle escursioni hanno creato la nicchia per un grande sviluppo del settore turistico".

Agri, tourism, energy in focus at Nepal Economic Summit
http://www.ekantipur.com/2014/02/25/business/agri-tourism-energy-in-focus-at-nepal-economic-summit/385852.html