fbpx

Al termine dell’estate, dalle Regioni tre nuovi progetti transnazionali per il futuro dello sviluppo turistico e territoriale

Tre progetti di cooperazione internazionale, tre iniziative strategiche che puntano allo sviluppo del territorio a fini turistici: in questi giorni Sardegna, Puglia e Friuli Venezia Giulia hanno presentato tre progetti avviati insieme alle istituzioni dei Paesi oltre i propri confini, o al di là del mare.

FVG – In Friuli Venezia Giulia l’alleanza transnazionale riguarda la decisione della Regione di aderire in qualità di partner associato a due progetti italo-sloveni che hanno come obiettivo generale la valorizzazione del patrimonio naturalistico e storico transfrontaliero attraverso la fruizione sostenibile delle risorse escursionistiche e alpinistiche.
Il primo si chiama “ALP.I.S.” e punta a realizzare un percorso ad alta quota nelle Alpi Giulie a cavallo del confine tra Italia e Slovenia. Nell'ambito del progetto sono previste anche attività di sensibilizzazione e formazione degli operatori transfrontalieri con l’obiettivo di promuovere forme di escursionismo e alpinismo rispettose dell’ambiente.
Il secondo si chiama invece “Pot miru od Alp do Jadrana - Sentiero della pace dalle Alpi all’Adriatico” e mira alla promozione turistica di alcune località a ridosso del confine, al fine di richiamare escursionisti, ciclisti e appassionati della prima guerra mondiale e più in generale della storia. Il progetto rientra nell’obiettivo generale di realizzare il Parco della memoria nell’area che durante la Grande guerra fu teatro di battaglie combattute lungo la frontiera tra il Regno d’Italia e l’Impero austro-ungarico, nei pressi del fiume Isonzo.
 

PUGLIA – Alla Fiera del Levante in corso a Bari, il presidente pugliese Michele Emiliano ha partecipato all’iniziativa “Capitalizzare in Eusair: le opportunità dei programmi di cooperazione europea 2014/2020 per il pilastro 4 ‘Turismo sostenibile’, per il progetto AdriaWealth Project Convention”.
Obiettivo dichiarato del progetto è avvicinare la Puglia all’Albania attraverso il potenziamento delle competenze reciproche negli ambiti della cultura e del turismo sostenibile, per realizzare progetti comuni i cui risultati saranno capitalizzati nella prossima programmazione comunitaria. Per questo Emiliano e il ministro della Cultura dell’Albania, Mirela Kumbaro, hanno siglato uno specifico accordo di cooperazione.
L’accordo è stato siglato nel Cineporto, sede dell’Apulia film commission che è tra i partner del progetto AdriaWealth. “Il turismo sostenibile non è quello che affligge e cementifica la costa, è quello che privilegia l'entroterra insieme al nostro meraviglioso mare, che privilegia quelle attività che favoriscono il sodalizio tra patrimonio culturale, monumentale e turistico in una complementarietà quasi obbligata. È questo il modello di sviluppo che intendiamo perseguire, quello su cui stiamo lavorando ormai da mesi e che vogliamo continuare a coltivare” ha commentato l’assessora al Turismo Loredana Capone.
 

SARDEGNA – Dall’Adriatico al Tirreno, la Sardegna rafforza l’alleanza con la sua “isola sorella”, ovvero la Corsica. L’assessora sarda della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, nella sala del Consiglio comunale di Bonifacio, in Corsica, ha partecipato lunedì alla riunione preparatoria della prima assemblea dei membri del Gruppo europeo di cooperazione territoriale tra Sardegna e Corsica.
“Vogliamo infatti svolgere un ruolo attivo nella cooperazione e oggi abbiamo definito la cornice del Gect tra Sardegna e Corsica. Il gruppo lavorerà assieme con l'obiettivo di convocare a novembre la prima assemblea e quello odierno è il primo intervento della Regione per accelerarne l'avvio” ha spiegato Spano.