fbpx

Tre milioni di euro di fondi europei per "I AM", un progetto internazionale dedicato all'innovazione e alla realtà aumentata per valorizzare il turismo nel Mediterraneo, e a guidare il progetto c'è la città di Alghero. Coinvolti anche Egitto, Giordania, Libano, Palestina, Spagna e Tunisia


Si chiama "I AM", giocando tra "io sono" in inglese e l'acronimo di International Augmented Med, il progetto di cooperazione nel Mediterraneo finanziato dal programma 2007-2013 ENPI CBC Med dell'Unione Europea. Guidato dal Comune di Alghero, "I AM" coinvolge 13 partner di 7 Paesi del Mediterraneo: Italia, Egitto, Giordania, Libano, Palestina, Spagna e Tunisia. Il budget totale è di 3.060.650 euro, di cui il contributo del programma ENPI CBC MED costituisce il 90%. Il progetto mira a riunire esperti nei campi delle IT/multimedia e del turismo. Questo sistema di cooperazione intersettoriale ha l'obiettivo di sviluppare servizi innovativi per la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, concentrandosi in particolare sull'utilizzo della Realtà Aumentata (AR), tecniche interattive e multimediali. Le attività includono momenti di formazione e lo sviluppo di progetti pilota su un sito culturale specifico in ciascuno dei 7 Paesi partecipanti.
Alghero quindi ancor più al centro del Mediterraneo con un progetto che propone tecnologie innovative in grado di migliorare la qualità delle località turistiche, diversificare l'offerta sostenendo in particolare il turismo culturale.
Video mapping, multimedia, tecniche interattive, ricostruzioni in 3D dei siti archeologici, spettacoli di proiezioni su edifici storici e videoinstallazioni interattive: sono le specificità della Realtà Aumentata, la tecnologia che consente di inserire oggetti e informazioni virtuali all'interno del mondo reale. Una tecnologia in fase di straordinario sviluppo che sta rivoluzionando il sistema di promozione in molti campi di applicazione, tra cui il turismo, l'ambito sul quale punta il programma comunitario ENPI CBC MED. "L'iniziativa di cooperazione transfrontaliera mira ad intraprendere sfide comuni sostenendo lo sviluppo di attività congiunte per fornire servizi innovativi nel settore del turismo in ciascuno dei loro Paesi" ha spiegato l'assessore alla Cultura di Alghero, Gabriella Esposito, come riporta una nota del Comune. La giunta guidata dal sindaco Mario Bruno sta lavorando al festival di chiusura del progetto, che si terrà ad Alghero a settembre quando la città sarà al centro di uno tra i più importanti eventi in Europa sull'eccellenza delle tecnologie nella promozione turistica. Nel frattempo, dall'8 al 24 maggio si è tenuta a Genova la mostra delle realizzazioni curata dal Dipartimento dell'Università di Genova, con una prima esposizione delle realizzazioni curate dagli esperti dei paesi partner del progetto. Alghero sarà quindi il set del festival internazionale della Realtà Aumentata che presenterà le rivoluzionarie tecniche realizzate dagli esperti di tutti i paesi aderenti al programma: la città e il suo centro storico si preparano ad accogliere le delegazioni dei Paesi membri.
Sito ufficiale del progetto: http://www.iam-project.eu/

 

LEGGI ANCHE: App4Expo, premiate realtà aumentata, biglietti online e promozione di Mantova

"Pro-muovere il futuro", il concorso per gli imprenditori under 35 che valorizzano il territorio

Collaborazione e sicurezza per lo sviluppo turistico del Mediterraneo

Signa Maris, il Sud Italia riparte dal mare

Dalla Basilicata a Venezia, giovani in barca per Expo e Dieta Mediterranea

Experience Etruria, 17 Comuni insieme per turismo e storia