fbpx
Aula magna Bicocca Kotler Forum

In occasione del Philip Kotler Marketing Forum all'Università Bicocca di Milano, abbiamo incontrato il professore, l'inventore del marketing moderno, e lo abbiamo interrogato sull'economia italiana, i suoi punti di forza e debolezza, parlando di marketing 3.0 per i territori, di Expo Milano, di alimentazione, turismo, accoglienza e logistica

{youtube}9rUQHeqtPno{/youtube}

Qui a Milano non possiamo fare a meno di chiedere il suo parere su Expo: secondo lei può essere un punto di svolta nell'approccio italiano al mercato globale attraverso la nostra originalità e le nostre eccellenze?
Prof. Kotler: "Sono rimasto molto impressionato da Expo Milano, così come dalla Biennale di Venezia, città dove sono stato ieri. In questo momento ci sono quindi due grandi programmi per attirare visitatori in Italia. Il tema di Expo, legato alla nutrizione del mondo, è di grande importanza in un momento in cui c'è spreco di cibo e al contempo denutrizione. Il tema di Expo riuscirà quindi ad attirare molti visitatori, e ci andrò io stesso"
Che cosa può fare l'Italia per avere la consapevolezza necessaria a mettere in pratica il marketing 3.0 di cui lei parla e di conseguenza creare un'economia matura nello scenario globale?
Prof. Kotler: "Il marketing è avanzato attraverso tre fasi. Nella prima bisognava convincere il consumatore che il prodotto da vendere era di qualità. Nella seconda fase sono arrivate le emozioni, ed è diventato necessario raccontare al consumatore la storia che sta dietro ai prodotti. Nella terza fase, quella attuale, le aziende hanno iniziato a capire che devono impegnarsi per qualcosa di più del profitto, ovvero per una buona società. Una azienda che fa marketing 3.0 è un'azienda impegnata, che si occupa per il bene della società"
In che modo le località italiane possono essere più attrattive e funzionali in un'industria turistica che è globale e locale allo stesso tempo?
Prof. Kotler: "Innanzitutto l'accoglienza. Ci sono Stati che dagli americani vengono percepiti come poco accoglienti, mentre l'Italia è sicuramente un Paese accogliente, fatto di persone gradevoli. In secondo luogo voi italiani avete grandi opportunità nella ristorazione, perché i turisti non vanno al supermercato per mangiare, preferiscono provare la cucina locale.
Il problema per l'Italia è costituito dalla logistica e dai trasporti. Come molti altri Paesi, l'Italia ha delle mancanze nei trasporti, e deve fare ogni sforzo per migliorare il proprio traffico. Soprattutto se si considera che volete più turisti e quindi più traffico"

 

Nella foto, l'Aula Magna dell'Università Bicocca gremita segue la lectio magistralis del professor Philip Kotler venerdì 15 maggio 2015