fbpx

Da oggi a sabato in Croazia rappresentanti di tutta Europa per discutere quadri legislativi e opportunità sociali legate allo sviluppo del turismo sostenibile. L'Italia co-presiede l'iniziativa
Impegni da prendere e quadri legislativi per lo sviluppo del turismo sostenibile nei Paesi dell'Unione europea, ma anche soluzioni concrete per un proficuo scambio delle esperienze tra i diversi Parlamenti nazionali: questi i temi principali su cui sono chiamati a discutere i partecipanti alla Conferenza Interparlamentare Europea sul turismo sostenibile, in programma dal 10 al 13 settembre in Croazia e incentrata in particolare sulla necessità di una cura permanente del patrimonio culturale e della tutela ambientale.
A promuovere la conferenza è la Commissione per il turismo del Parlamento Croato, che sarà anche la sede principale dell'incontro di Zagabria a cui sono attesi i presidenti e i rappresentanti delle Commissioni competenti per il turismo dei Parlamenti nazionali di tutti i 28 Paesi membri dell'Ue, oltre che di Paesi ospiti e rappresentanti del Parlamento Europeo, della Commissione Europea e delle organizzazioni turistiche internazionali.
Un ruolo speciale è stato affidato all'Italia, in considerazione del semestre di presidenza dell'Ue in corso: a co-presiedere la conferenza in Croazia sarà infatti Guglielmo Epifani, presidente della Commissione per le attività produttive, il commercio e il turismo della Camera dei Deputati.
La discussione sarà quindi focalizzata su un turismo visto non solo come un ramo dell'economia, bensì come un settore da misurare con unità di misura sociali, culturali, d'istruzione, ecologiche, e da valutare anche secondo il modo in cui esso contribuisce al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione in loco, all'equilibrio ecologico, alla preservazione e alla promozione del patrimonio culturale, all'apprendimento interculturale, alla mobilità.
Il turismo "è tra le attività nelle quali si evidenzia maggiormente il conflitto tra l'idea della crescita e l'idea dello sviluppo sostenibile" ha detto Goran Beus Rhichembergh, presidente della Commissione per il Turismo del Parlamento Croato. Per questo motivo in molti Paesi stanno crescendo la consapevolezza e la responsabilità che il turismo debba essere sviluppato quale sistema sostenibile.

 

LEGGI ANCHE: La Giornata Mondiale dell'Ambiente per un turismo ecosostenibile

Che cos'è il turismo sostenibile?

L'Europa crea il passaporto delle competenze per i lavoratori del turismo

Croazia, nuove destinazioni e nuovi modi di comunicare il turismo

 

Fonte foto: http://www.eicst.eu/it