fbpx
hong kong

Molta Asia e poca Europa nella classifica delle 100 città più visitate al mondo pubblicata da Euromonitor International. Ma l'Italia si difende bene


È stata pubblicata l'ultima edizione di Euromonitor International, la classifica sugli arrivi turistici nelle 100 città più importanti del mondo relativa al 2012. Ed è l'Asia a dominare, con 6 città nella top 10 e 32 nella graduatoria generale, dodici in più rispetto all'Europa Occidentale, ben difesa dall'Italia con quattro città nella top 100.
Complessivamente, le metropoli esaminate hanno visto una crescita del 6,6% negli arrivi, un tasso superiore rispetto al 4,2% globale indicato da UNWTO. Tra le macroaree, il dominio dell'Asia-Pacifico è da ricondurre alla "esplosione" del turismo cinese (e russo), che ha favorito per esempio Bangkok. La capitale thailandese, infatti, ha visto un incremento nei flussi turistici del 14,6%, riuscendo a piazzarsi al terzo posto, dietro alla capolista Hong Kong e a Singapore, scalzando così dal podio anche Londra. Dopo la capitale britannica ancora Asia, con Macao, Kuala Lumpur e Shenzen, mentre New York è solo ottava. Adalia (in Turchia) e Parigi chiudono la top 10, subito dopo ci sono Istanbul e Roma prima città italiana (con 8.670.000 arrivi). Altre città italiane in classifica sono Milano (42ª con 3.323.000 arrivi), Venezia (45ª con 3.164.000 arrivi) e Firenze (89ª con 1.834.000 arrivi). Secondo Euromonitor, il tasso di crescita degli arrivi di turisti internazionali in Italia crescerà del 2,% entro il 2017.
"Nei prossimi cinque anni il numero dei viaggiatori internazionali da Cina e Russia crescerà in modo significativo, mettendo in ombra la crescita di altri Paesi. Le destinazioni metropolitane dovranno cogliere la sfida e favorire l'arrivo di queste persone con politiche dei visti più snelle, migliori relazioni fra tour operator, scelte di marketing e incrementando i collegamenti aerei" è il commento di Caroline Bremmer, capo della sezione Travel & Tourism di Euromonitor International.
Ma se i turisti cinesi (insieme a russi, tedeschi, statunitensi e britannici) fanno la fortuna dei bilanci turistici delle altre nazioni, l'Euromonitor mostra come il turismo verso la Cina non goda di numeri entusiasmanti. In termini assoluti, Shangai, Pechino e Zhuhai hanno infatti avuto tra le peggiori performance nel 2012: rispettivamente occupano la 20ª posizione (-2,2% rispetto al 2011), la 25ª (-3,2%) e la 54ª (-14,7%). Secondo Euromonitor, simili risultati negativi sono da ascrivere alla moneta (lo yuan) che sta diventando forte sui mercati e ai timori dei viaggiatori riguardo l'inquinamento nella Repubblica Popolare.
Tra i Paesi arabi, invece, l'Euromonitor segnala un inizio di "rimbalzo": dopo la prudenza del turismo internazionale causato dalla Primavera araba del 2011, infatti, nel 2012 si è osservato un recupero. In Tunisia, ad esempio, le città di Djerba e Susa hanno ospitato rispettivamente 2,6 milioni e 1,9 milioni di turisti, con aumenti del 24,6% e del 27% su cui hanno influito anche i viaggiatori italiani. Anche per l'Egitto il 2012 è stato un anno di ripresa, con Il Cairo che ha visto un aumento dei flussi del 7,7% dopo il crollo del 35% nel 2011: ma in questo caso, è assai probabile che i dati del 2013 vedranno un nuovo calo dovuto alla guerra civile che ha attraversato l'Egitto nel 2013 (con un imprevisto effetto "positivo" su Lampedusa, che ha visto crescere i propri flussi grazie ai turisti spaventati dal golpe in corso al Cairo).
Entro il 2017, conclude l'Euromonitor, il turismo internazionale vedrà la Cina come principale mercato di provenienza, davanti a Germania e Russia. Per questo motivo, le metropoli mondiali dovranno attrezzarsi per intercettare al meglio questi flussi. I Paesi che intraprenderanno politiche di visti più facili, che svilupperanno relazioni solide con i tour operator e che implementeranno il marketing e i collegamenti aerei dai mercati forti, potranno godere di risultati molto positivi. Anche l'Italia sta vedendo crescere l'attrattività in questo senso, e non cogliere l'occasione sarebbe un grave errore.

 

 

Ecco l'elenco completo delle 100 città inserite nell'Euromonitor International.

Fonte: http://blog.euromonitor.com/2014/01/euromonitor-internationals-top-city-destinations-ranking.html

 

 

City

Country

Ranking

 Arrivals 2012 (‘000)

2011/2012 % Growth

Hong Kong

Hong Kong

1

  23,770.2

6.5

Singapore

Singapore

2

  21,345.7

7.7

Bangkok

Thailand

3

  15,822.6

14.6

London

UK

4

  15,461.0

2.3

Macau

Macau

5

  13,360.8

3.4

Kuala Lumpur

Malaysia

6

  13,339.5

6.7

Shenzhen

China

7

  12,100.4

9.6

New York City

USA

8

  11,618.0

8.9

Antalya

Turkey

9

  10,296.6

-1.6

Paris

France

10

  9,780.8

3.3

Istanbul

Turkey

11

  8,820.1

16.5

Rome

Italy

12

  8,670.7

13.9

Dubai

UAE

13

  8,023.0

0.5

Guangzhou

China

14

  7,879.6

1.2

Phuket

Thailand

15

  7,217.0

14.7

Mecca

Saudi Arabia

16

  6,852.9

6.9

Pattaya

Thailand

17

  6,564.3

8.4

Taipei

Taiwan

18

  6,561.2

24.8

Prague

Czech Republic

19

  6,547.7

5.1

Shanghai

China

20

  6,539.7

-2.2

Las Vegas

USA

21

  6,298.0

5.9

Miami

USA

22

  5,987.0

4.5

Barcelona

Spain

23

  5,459.1

0.5

Moscow

Russia

24

  5,036.2

13.6

Beijing

China

25

  5,035.4

-3.2

Los Angeles

USA

26

  5,017.0

1.2

Budapest

Hungary

27

  4,821.6

12

Vienna

Austria

28

  4,328.7

8

Amsterdam

Netherlands

29

  4,289.2

2.1

Sofia

Bulgaria

30

  4,126.3

-0.4

Madrid

Spain

31

  4,111.3

-6

Orlando

USA

32

  4,067.0

7.4

Ho Chi Minh City

Vietnam

33

  3,923.1

6.5

Lima

Peru

34

  3,792.5

29.1

Berlin

Germany

35

  3,789.2

5.2

Tokyo

Japan

36

  3,754.2

47.1

Warsaw

Poland

37

  3,660.3

14.3

Chennai

India

38

  3,535.2

11.4

Cairo

Egypt

39

  3,500.0

7.7

Nairobi

Kenya

40

  3,438.4

8.5

Hangzhou

China

41

  3,381.7

10.4

Milan

Italy

42

  3,323.7

-0.3

San Francisco

USA

43

  3,210.0

3.7

Buenos Aires

Argentina

44

  3,166.5

3.3

Venice

Italy

45

  3,164.9

0.9

Mexico City

Mexico

46

  3,127.3

9.8

Dublin

Ireland

47

  3,098.6

-2.1

Seoul

South Korea

48

  2,999.9

5

Muğla

Turkey

49

  2,981.4

-2.9

Mumbai

India

50

  2,977.0

26.7

Denpasar

Indonesia

51

  2,956.0

6

Delhi

India

52

  2,884.0

6.7

Toronto

Canada

53

  2,819.0

3

Zhuhai

China

54

  2,736.5

-14.7

St. Petersburg

Russia

55

  2,714.6

4.2

Burgas

Bulgaria

56

  2,690.0

22.9

Sydney

Australia

57

  2,678.0

2

Djerba

Tunisia

58

  2,638.4

24.6

Munich

Germany

59

  2,622.8

2.7

Johannesburg

South Africa

60

  2,620.2

12

Cancún

Mexico

61

  2,612.5

4.8

Edirne

Turkey

62

  2,536.3

-0.2

Suzhou

China

63

  2,530.1

8.8

Bucharest

Romania

64

  2,437.0

3.7

Punta Cana

Dominican Republic

65

  2,398.5

7

Agra

India

66

  2,353.7

12.9

Jaipur

India

67

  2,344.4

13.7

Brussels

Belgium

68

  2,294.1

-0.5

Nice

France

69

  2,242.9

5.1

Chiang Mai

Thailand

70

  2,218.7

20

Sharm el Sheikh

Egypt

71

  2,200.0

9.7

Lisbon

Portugal

72

  2,191.8

1.6

East Province

Saudi Arabia

73

  2,156.2

8

Marrakech

Morocco

74

  2,101.0

2.4

Jakarta

Indonesia

75

  2,098.1

5

Manama

Bahrain

76

  2,035.5

9.4

Hanoi

Vietnam

77

  2,007.9

10

Honolulu

USA

78

  2,004.0

5

Manila

Philippines

79

  2,000.4

15.6

Guilin

China

80

  1,970.6

19.9

Auckland

New Zealand

81

  1,965.4

-6.4

Siem Reap

Cambodia

82

  1,932.1

19.9

Sousse

Tunisia

83

  1,929.9

27

Amman

Jordan

84

  1,917.3

-0.1

Vancouver

Canada

85

  1,912.9

1

Abu Dhabi

UAE

86

  1,876.0

8.8

Kiev

Ukraine

87

  1,874.0

18.6

Doha

Qatar

88

  1,867.7

2.4

Florence

Italy

89

  1,834.0

0.9

Rio de Janeiro

Brazil

90

  1,796.7

6

Melbourne

Australia

91

  1,780.0

6.1

Washington DC

USA

92

  1,741.0

6.3

Riyadh

Saudi Arabia

93

  1,738.9

8

Christchurch

New Zealand

94

  1,732.5

-0.1

Frankfurt

Germany

95

  1,731.2

2.9

Baku

Azerbaijan

96

  1,709.1

7.5

São Paulo

Brazil

97

  1,690.0

2.4

Harare

Zimbabwe

98

  1,686.5

7.1

Kolkata

India

99

  1,637.4

14.4

Nanjing

China

100

  1,634.7

8.5

 

 

 

 

 

Source: Euromonitor International