fbpx

Un bando della Camera di Commercio di Perugia per contributi a favore di soggetti che acquistano pacchetti di pernottamenti in Provincia

La stagionalità del turismo è uno dei problemi a cui tutte le amministrazioni pubbliche cercano di porre rimedio. Allungare la stagione turistica, in alcune regioni veramente troppo breve, significa incrementare gli introiti, confermare posti di lavoro e ammortizzare al meglio gli investimenti per il rinnovamento delle strutture. A questo sta pensando la Camera di Commercio di Perugia che ha approvato un bando a favore di chi compra pacchetti turistici nella provincia nel periodo che va dal 1° dicembre 2019 al 31 marzo 2020, con esclusione dei giorni di Capodanno, dal 27 dicembre 2019 al 1° gennaio 2020. Lo stanziamento complessivo destinato all’iniziativa è pari a 80mila euro.

I soggetti la cui domanda sarà ritenuta ammissibile riceveranno un contributo “a forfait” di 500 euro per ogni pacchetto o gruppo di pacchetti del valore minimo di 3.000 euro organizzati nei periodi di bassa stagionalità. Possono accedere ai contributi previsti dal bando i soggetti che acquistino/organizzino “pacchetti” che prevedano una permanenza con pernottamento (o trattamento superiore) nella provincia di Perugia e che riguardino comitive di viaggiatori provenienti da aree al di fuori della provincia. Sono ammessi soggetti, con sede legale e/o unità locale, anche al di fuori del territorio, come CRAL aziendali, associazioni ricreative, sportive, culturali e agenzie di viaggio/tour operator. Tutte le informazioni utili, il bando integrale e la modulistica sono disponibili sul sito della Camera di Commercio Perugia.

In Umbria l’alta stagione dura da aprile ad agosto. Questi mesi in termini di presenze valgono il 60% del totale annuo. Il periodo di maggiore criticità in termini arrivi e presenze è il primo trimestre, subito dopo le festività natalizie. Nel 2018 ha pesato solo per il 13% rispetto all’intero anno.