fbpx

Decisamente meglio per il turismo che nel calcio: il Brasile riceve un milione di visitatori internazionali, sui 6,4 attesi per tutto l'anno. Per la Coppa erano previsti 600.000 arrivi


Un milione di turisti sono arrivati in Brasile dall'estero, per vedere i mondiali di calcio, e ovviamente anche per il resto. Il numero è quello comunicato da Embratur, l'agenzia del turismo brasiliano. Erano 600.000 quelli attesi, come aveva dichiarato anche il presidente di Embratur, Flavio Dino, nel dicembre scorso: quindi un risultato oltre le aspettative, che soddisfa ancor di più considerato che il 60% è arrivato in Brasile per la prima volta in occasione della Coppa del Mondo, e che addirittura il 95% dei visitatori stranieri giunti per la massima competizione calcistica ha dichiarato di voler tornare a visitare il Paese sudamericano.
Numeri che smuovono sensibilmente il bilancio turistico brasiliano. Secondo il World Travel & Tourism Council, quest'anno il Brasile riceverà 6,4 milioni di turisti internazionali contro i 5 degli ultimi anni, e (anche grazie alle Olimpiadi di Rio 2016) la crescita continuerà fino a toccare 14,2 milioni di arrivi nel 2024. Molto lontana, ovviamente, la vetta della classifica sui Paesi più visitati (l'Italia è al quinto posto con 46 milioni di arrivi).
A guastare in parte la festa ci pensa di nuovo la Germania, che nel 2006 ricevette ben 2 milioni di turisti stranieri, mentre nel 2010 il Sud Africa ne registro 310.000. E a gustare la festa ci prova di nuovo la stampa finanziaria internazionale, con il Wall Street Journal che ricorda le infrastrutture non realizzate in tempo e che ora rischiano di rimanere incomplete.

 

LEGGI ANCHE: Mondiali in Brasile, solo le spese dirette dei turisti copriranno tutti gli investimenti

Rassegna sulle nazionali e le nazioni dei mondiali