fbpx

SPECIALE SKIPASS

Canaloni e piste nere, salti e powder, pali e telemark: se non siete dei cultoridella montagna e vi è capitato di sedervi a una tavola di free rider e sciatori, probabilmente la sensazione di spaesamento è come quella di un vegetariano alla Fiera del Bue Grasso di Carrù.

Ma in inverno, la montagna non è un campo minato per i non amatori della discesa e nei territori della grande corona alpina da anni le strategie di marketing territoriale puntano ad attrarre anche i meno integralisti dello skypass. Per la stagione invernale 2013/2014, si moltiplicano le tendenze per non sciatori, cresce l’offerta di benessere, si moltiplica l’offerta culturale grazie a grandi musei dedicati alla montagna e alle arti del nostro tempo.

Passeggiate e relax

Per chi vuole respirare la montagna, si può sempre camminare in salita per raggiungere gli orizzonti e negli ultimi anni, la passeggiata sui sentieri innevati con le ciaspole fa concorrenza agli ascensori della neve. Lo snowshoeing, l’aggiornamento della pratica antica del ciaspolare, impazza su tutto l’arco alpino e piattaforme come Track & Trail, Trekking in the Alps e Ciaspole.net offrono consigli su sentieri e attrezzatura, escursioni guidate e itinerari dal Monte Bianco alla Carnia friulana. Dopo la fatica, per eliminare le tossine e sublimare il corpo, l’ideale è trascorrere qualche ora in un resort del benessere. Su tutto l’arco alpino e sulle montagne d’Italia sono centinaia le soluzioni per trovare oasi di benessere: il portale Benessereviaggi.it  è punto di riferimento per chi in montagna cerca relax tra grandi piscine termali, saune, bagni turchi, idromassaggi e cascate.

Montagna e cultura

Per chi ancora crede che il massimo rantolo culturale della montagna siano le fiere dell’artigianato e i mercatini di Natale e che per l’approfondimento del sapere si debba restare in città, ad alta quota non mancano musei e festival culturali. In Alto Adige, tra le sue vette, il grande signore della montagna Reinhold Messner ha costruito un sistema di musei: il grande castello di Fimiano, in Val Venosta, è dedicato al mito e alla sacralità della montagna, a Solda, il Soldies si concentra sui grandi misteri dei ghiacci, mentre il Dolomites, il percorso espositivo del Monte Rite nel Cadore, racconta l’alpinismo dolomitico. Nel 2011, nel Castello di Brunico in Val Pusteria ha infine inaugurato Ripa: tra le mura, una stanza è una wunderkammer che raccoglie ricordi, tracce, oggetti delle comunità incontrate lungo le  grandi imprese dall’uomo dei 15 ottomila. Al rapporto tra montagna e uomo è invece dedicato Il Museo delle Alpi, l’ala permanente del Forte di Bard in Valle d’Aosta. Al Forte, intatto esempio di costruzione di sbarramento di fine ottocento, si alterna una programmazione artistica multidisciplinare: tra il 7 dicembre e il 6 gennaio la mostra World Press Photo 2013, risultato del concorso internazionale di fotogiornalismo porterà i grandi reportage del mondo contemporaneo tra le mura del museo. Al cinema e alla letteratura è invece dedicato il Courmayeur Noir Infestival che tra il 10 e il 16 dicembre porterà sceneggiatori, attori e romanzieri di genere noir ai piedi del Mont Blanc. Carlo Bonini, autore di ACAB (Einaudi, 2009) e di Suburra (Einaudi, 2013) , l’israeliano Asaff Gavron che nel recente Idromania (Giuntina, 2013) descrive una distopica e assetata Palestina in un futuro remoto e il giudice Massimo Di Cataldo di Romanzo Criminale (Einaudi, 2002) incontreranno i famelici lettori di noir letterario. Per i cinefili, in anteprima il nuovo Ridley Scott, “Il procuratore”, tratto dal debutto letterario di Cormac McCarthy interpretato da Michale Fassbender e Brad Pitt e “Wakoida”, storia del buen retiro argentino di uno degli ultimi criminali nazisti della regista Lucia Puenza, candidato all’Oscar.

Non solo sport, quindi, nell’inverno alpino ma cinema, arte, libri, passeggiate perché la montagna è rigenerazione e cielo stellato sopra di noi. 

 

LEGGI ANCHE: Modena, torna Skipass che compie vent’anni
“Max to Sochi”, un format che racconta cosa fa un campione di sci quando non gareggia
MontAPP: le migliori piste sugli smartphone per turisti e sportivi
Inverno 2013-14, da Skipass le nuove tendenze per il turismo bianco