fbpx

Pare avere le carte in regola per essere definita una classica iniezione di fiducia la nuova operazione da 50 milioni di euro di Invitalia, rivolta ai giovani e alle donne che vogliano avviare un’impresa. Un’operazione che vede nello sviluppo territoriale e turistico una leva importante per la creazione di business plan validi da parte degli under 35 e delle donne.

“Nuove imprese a tasso zero” è il nome scelto per l’iniziativa da parte dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti, di proprietà del ministero dell’Economia. Da mercoledì 13 gennaio alle ore 12 si aprono quindi gli sportelli – esclusivamente online – per ottenere le agevolazioni volute dal governo per i giovani under 35 e le donne di qualsiasi età che vogliono avviare una micro o piccola impresa.
Lo stanziamento inziale è di circa 50 milioni di euro e non ci sono scadenze, né graduatorie. Le domande vengono valutate tutte fino ad esaurimento fondi: le società (che possono essere costituite anche in seguito) i cui progetti imprenditoriali superano la selezione possono ricevere un finanziamento a tasso zero, che può coprire fino al 75% delle spese totali.
Le iniziative finanziabili, con spese fino a 1,5 milioni di euro, riguardano la produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli; la fornitura di servizi alle imprese e alle persone; il commercio di beni e servizi e il turismo. Nella nota ufficiale, da Invitalia si sottolinea che possono essere ammessi anche progetti in settori “considerati di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile”, come la filiera turistico-culturale e l’innovazione sociale.
Dopo i 250 milioni – di cui l’80% per il Sud – nell’operazione dello scorso giugno, da Invitalia arriva quindi una conferma concreta dei finanziamenti rivolti alla nuova imprenditorialità, così come il settore può essere soddisfatto quando viene ribadita esplicitamente la rilevanza strategica dello sviluppo nella filiera territoriale – dal turismo al commercio, dai beni ai servizi – per la crescita economica del sistema Paese. A patto, naturalmente, che si prosegua nella direzione intrapresa.

Per maggiori info su “Nuove imprese a tasso zero”: http://www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/creiamo-nuove-aziende/nuove-imprese-a-tasso-zero.html

 

claudio pizzigalloClaudio Pizzigallo

Twitter @pizzi_chi

 

LEGGI ANCHE: Invitalia, 250 milioni per i Contratti di Sviluppo. L'80% per il Sud

Vesuvio e Bagnoli, Invitalia per lo sviluppo turistico e ambientale della Campania