fbpx

Dalle brillanti menti di giovani reggini nasce l'evento dedicato all'ospitalità turistica che vedrà protagoniste aziende, associazioni no profit, professionisti del settore turistico e cittadini in tre giorni dedicati alla valorizzazione del territorio e delle sue risorse


Il rilancio culturale ed economico del Mezzogiorno può avvenire grazie alle potenzialità di un settore trasversale come il turismo, che non coinvolge solo gli albergatori e le aziende di trasporto, ma interessa l'ambiente, le eccellenze enogastronomiche, la valorizzazione della cultura locale, l'agricoltura sostenibile, l'artigianato e gli antichi mestieri, la promozione digitale e l'internazionalizzazione. Tutto ciò va a rafforzare l'idea di un turismo di qualità in Calabria, legato all'autenticità, alla voglia di far vivere al turista esperienze uniche, legate al gusto, alla storia, a un turismo sostenibile.
Il ruolo della Calabria deve essere centrale in questo processo di valorizzazione del settore turistico, migliaia le potenzialità ancora inespresse. Lo scopo del Festival dell'Ospitalità è mettere in rete le migliori competenze del territorio e farle incontrare con casi di successo a livello nazionale.
Il Festival si svolgerà a Palazzo Foti, dal 2 al 4 ottobre 2015, e in questa occasione verrà presentata la Carta dell'Ospitalità, un insieme di principi etici e regole pratiche per migliorare l'offerta turistica. Un'opportunità unica per fare rete e per partecipare a interessanti panel, eventi culturali e cooking show.
Venerdì 2 ottobre gli eventi saranno dedicati agli albergatori e ai professionisti della ricettività. Sabato 3 ottobre si parlerà delle opportunità per migliorare i servizi turistici e nella giornata conclusiva di domenica 4 ottobre si discuterà delle buone pratiche di marketing per le destinazioni turistiche.
Il programma completo degli eventi verrà pubblicato sul sito dedicato http://festival.hospitando.com/

 

debora calomino 180x226Debora Calomino

Twitter@CalominoDebora

 

LEGGI ANCHE: Una Summer School per promuovere il Parco Nazionale della Sila