fbpx

Il 25 e il 26 novembre nelle sale italiane sarà proiettato la docu-fiction prodotta dal British Museum, mentre nel 2014 è prevista l’uscita di un kolossal hollywoodiano sull’eruzione del Vesuvio avvenuta nel 79 d.C.

 

Un film evento per raccontare un grande evento del passato, un pezzo di storia narrato da un’istituzione storica: è Pompei, un docu-film interamente prodotto da uno dei più grandi musei del mondo, il British Museum di Londra, e che sarà nelle sale cinematografiche italiane il 25 e il 26 novembre.

artwork-pompeii-3d-paul-ws-anderson-Basato sulla mostra “Life and death in Pompeii and Herculaneum” e presentato dal direttore del British Museum, Neil MacGregor, questo prodotto cinematografico racconta la vita degli abitanti di Pompei ed Ercolano al momento dell’eruzione del Vesuvio, avvenuta nel 79 d.C.; tra musiche, poesie, oggetti quotidiani, reperti e testimonianze dell’epoca, il pubblico potrà rivivere un evento storico come l’eruzione del Vesuvio, raccontata nell’antichità da Plinio il Giovane. Inoltre, le  ricostruzioni effettuate dal British Museum offriranno agli spettatori uno sguardo ravvicinato e concreto sulle città che vennero cancellate dall’eruzione del vulcano. Il pubblico potrà cosi vedere le strade animate, il mercato, le terme, le taverne, i commerci, le risse e gli amori, insomma la vita di tutti i giorni di un’umanità colpita all’improvviso dalla furia del vulcano.

A distribuire la pellicola in Italia è Microcinema, società impegnata nella distribuzione di contenuti di qualità ed eventi culturali, con importanti pellicole d’autore e grandi film concerto. A febbraio 2014 è prevista invece l’uscita di “Pompeii”, disaster movie hollywoodiano diretto da Paul W.S. Anderson.

 

Il trailer della docu-fiction del British Museum

 

 

 

Il trailer del film in uscita nel 2014

 

LEGGI ANCHE: Come Londra ha venduto (e bene) Pompei ed Ercolano