fbpx

Domani, in Trentino-Alto Adige, si celebra la Giornata dell'Autonomia. A 40 anni dalla nuova autonomia, la regione del nord est italiano ospiterà una serie di incontri di alto rilievo istituzionale, sia in Trentino sia in Alto Adige: a Trento, nel Teatro Sociale, dopo un incontro tra il presidente del Consiglio provinciale, il presidente del Consiglio delle autonomie locali e il capitano del Land Tirol austriaco, verranno assegnate le onorificenze per la valorizzazione dell'autonomia provinciale.

A Merano, invece, ci sarà l'incontro ufficiale dei presidenti delle province autonome di Trento e di Bolzano, Lorenzo Dellai e Luis Durnwalder, con i presidenti della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano e della Repubblica Austriaca Heinz Fischer.

La Giornata dell'Autonomia, infatti, rappresenta un'occasione per conoscere meglio le tematiche relative a un'istituzione europea destinata a ricoprire un'importanza sempre maggiore: le Euroregioni. Sono 28, in Europa, le unità territoriali transnazionali, denominate "Gruppi europei di cooperazione territoriale" (Gect), che si occupano di affrontare una serie di problemi comuni della società, dai trasporti alla cultura, dall'ambiente alla ricerca.

Il Gect che coinvolge la regione autonoma del Trentino-Alto Adige (e il Tirolo per l'Austria) è il primo a essere operativo sul nostro territorio nazionale. Ma ci sono altre tre territori del nostro Paese che fanno parte di altrettanti Gect: la Sicilia, che all'interno dell'ArchiMed coopera con Cipro e le Baleari; la Puglia, che fa parte dell'Anfizionia con Grecia e ancora Cipro; e infine l'alleanza tra Gorizia, in Friuli-Venezia Giulia, e la città slovena di Nova Gorica.