fbpx

Dal Brasile alla Puglia, dalla Cina alla Lombardia: la Calabria si apre letteralmente al mondo. Nel corso della conferenza “La sfida della Regione Calabria nella competizione turistica del Mediterraneo”, svoltasi a Milano, è stato presentato il nuovo piano di comunicazione internazionale per il periodo estate-inverno 2013 dedicato al turismo in Calabria, promosso dall’assessorato al Turismo della Regione.

Il governatore calabrese, Giuseppe Scopelliti, ha illustrato durante la conferenza le linee guida del piano per il turismo: “Dobbiamo investire nel turismo perché è il nostro futuro. Chi decide di venire in Calabria sceglie una vacanza fuori dall’ordinario immergendosi nelle calde e azzurre acque delle più note località balneari o scegliendo di scoprire con lunghe passeggiate la natura unica e incontaminata dei parchi dell’entroterra, il Pollino, la Sila e l’Aspromonte”.

Un forte legame con le potenzialità del territorio, con la dovuta attenzione alla tradizione enogastronomica e al patrimonio culturale di una regione che rappresenta una delle culle della nostra civiltà. Il direttore generale del Dipartimento Turismo della Regione Calabria, Raffaele Rio, ha infatti presentato la nuova campagna di promozione multimediale, che vede come protagonisti i celeberrimi bronzi di Riace, tra le principali attrattive artistiche e culturali del territorio calabrese.

Il direttore generale Rio, inoltre, ha spiegato quali sono i possibili mercati di espansione del turismo calabrese, facendo particolare riferimento ai Paesi BRICS (Brasile, Russia, Cina, India e Sudafrica) che continuano a registrare tassi di sviluppo a doppia cifra. Per quanto riguarda il mercato interno, invece, Rio ha spiegato che le regioni da cui arrivano più turisti in Calabria sono la Lombardia, il Lazio, la Puglia, la Sicilia e la Campania.

Con questo piano promozionale, la Calabria si prefigge grandi obiettivi, come quello di quintuplicare le notti di permanenza dei turisti russi, portandole a 100.000 l’anno dalle attuali 20.000. Si stanno quindi moltiplicando gli appuntamenti con gli operatori turistici di tutto il mondo, dalla Russia al Canada e alla Cina, a dimostrazione che la Calabria vuole davvero farsi conoscere in tutto il mondo.

 

LEGGI ANCHE: In Calabria nasce #Welikesila, una voce social per i viaggi sull’altopiano

La Calabria cerca e trova turisti in Canada

L’invasione di russi per conoscere e amare la Calabria