Come cambiano i raduni estivi di Serie A e non solo, tra esigenze di preparazione delle squadre e marketing delle località turistiche montane

Forse non sarà una nuova tendenza, ma il fatto che quattro squadre tra le più blasonate del nostro calcio in questa calda estate facciano il raduno precampionato in casa propria è certamente un segnale. La Juve al nuovo Juventus Training Center della Continassa, Roma a Trigoria, Milan a Milanello (Va), Inter ad Appiano Gentile (Co). Se i bianconeri ormai da cinque anni si preparano in casa (in precedenza faticavano sui campi di Vinovo) e se per il Milan la scelta potrebbe essere stata determinata dalla complicata situazione societaria, per Roma e Inter si tratta di una prima volta che sorprende. Entrambe le squadre erano infatti solite alternarsi al centro sportivo di Riscone a Brunico (Bz). 

Quindi addio aria pulita, corse nei boschi e montagne verdi, in una parola fine del "periodo di ossigenazione in altura" per testa e muscoli come veniva definita questa parte di preparazione? Certo è che la preparazione atletica è cambiata nel corso degli anni e gli attrezzatissimi rispettivi centri sportivi possono tranquillamente supplire all’aria buona simulando qualsiasi condizione di allenamento. 

Se i raduni estivi di queste società spostavano masse ingenti di tifosi nelle località turistiche interessate con evidenti ricadute economiche per i territori, ora è impensabile che la stessa quantità di appassionati si riversi a Trigoria o Appiano Gentile. Tuttavia i settori marketing di comuni, province autonome e regioni rimediano in fretta. Nel caso di Riscone ospitando per una settimana ciascuno FC Ingolstadt (seconda divisione tedesca), Genoa e niente meno che i colchoneros dell’Atletico Madrid, una new entry da queste parti. Il team di Diego Simeone si allenerà dal 3 al 10 agosto 2018 e sarà presente anche la stella francese della squadra, Antoine Griezmann

Accogliere per i ritiri estivi le compagini più prestigiose e blasonate, scegliendo quelle che hanno un seguito ampio e potenzialmente interessato alle varie proposte turistiche, è una politica attuata da decenni da molti enti locali. In genere si tratta di partnership a 360° che valorizzano, oltre alla località ospitante, l'intera proposta turistica territoriale a partire dall'accoglienza e dalla ristorazione, fino ad arrivare ai prodotti tipici, oltre ovviamente alle tante attività per chi ama lo sport all'aria aperta. Un tempo diffusi su tutto l’arco alpino, dal Piemonte al Friuli, e in parte sull’Appennino, i ritiri estivi dell’estate 2018 di A e B sono per lo più concentrati tra le province di Trento e Bolzano, con qualche caso nel bresciano e nel bellunese. Evidentemente i soldi spesi dalle amministrazioni pubbliche per la loro organizzazione sono ancora ben compensati dalle ricadute economiche dirette sul territorio e indirette di immagine, considerato che società come il Napoli e il Torino si sono solidamente legate rispettivamente a Dimaro (Tn) da otto stagioni e a Bormio (So) da sei anni. I conti tornano, ancora per quanto? Ma rimandiamo l’analisi, come si suol dire, a bocce ferme, quando saranno le singole amministrazioni a fornire i dati 2018.

I raduni di Serie A:

ATALANTA: dal 4 luglio a Rovetta-Bratto (Bergamo)
BOLOGNA: 6-23 luglio a Pinzolo (Trento), dal 29 luglio al 3 agosto a Kitzbühel(Austria)
CAGLIARI: 5-9 luglio ad Aritzo (Nuoro), dal 14 al 28 luglio a Pejo (Trento)
CHIEVO: 6-14 luglio a Pejo (Trento), dal 17 al 29 luglio a San Zeno di Montagna (Verona)
EMPOLI: dal 4 luglio a Monteboro (Firenze)
FIORENTINA: 7-22 luglio a Moena (Trento)
FROSINONE: 17 luglio – 1° agosto ad Alliston (Canada)
GENOA: 9-20 luglio a Nestift (Austria), dal 24 al 29 luglio a Brunico (Bolzano)
INTER: dal 9 luglio ad Appiano Gentile (Como)
JUVENTUS: dal 7 luglio alla Continassa (Torino)
LAZIO: 15-29 luglio ad Auronzo di Cadore (Belluno), dal 4 all’11 agosto a Marienfeld (Germania)
MILAN: 9-20 luglio a Milanello (Varese), poi dal 22 luglio negli USA
NAPOLI: 10-30 luglio a Dimaro-Folgarida (Trento)
PARMA: 7-21 luglio a Prato allo Stelvio (Bolzano)
ROMA: 7-19 luglio a Trigoria (Roma), poi dal 22 luglio negli USA
SAMPDORIA: 9-28 luglio a Ponte di Legno (Brescia)
SASSUOLO: 8-26 luglio a Vipiteno-Racines (Bolzano)
SPAL: 8-21 luglio a Tarvisio (Udine), 28 luglio-4 agosto ad Auronzo di Cadore (Belluno)
TORINO: 8-22 luglio a Bormio (Sondrio)
UDINESE: 18 luglio-4 agosto a Sankt Veit (Austria)

Pietro Martinetti